Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 11 aprile 2017

Meno azioni più obbligazioni - AT

La volatilità delle Borse mondiali è ai minimi degli ultimi dodici anni, ma non è ancora un motivo di preoccupazione per gli investitori. Negli Stati Uniti la variazione annuale del flusso di credito bancario, risulta negativa, mentre l'indice delle sorprese economiche è sui massimi. A Borsa Italiana l'indice che esclude il settore bancario affronta una significativa...
resistenza, mentre la correlazione fra le azioni scivola ai minimi termini.

Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari; "L'alto livello di sorprese economiche positive e la bassa volatilità suggeriscono di ridurre l'esposizione sui mercati azionari globali, e tagliarla drasticamente su alcuni mercati come il nostro, e al tempo stesso dare un po' più credito al mercato obbligazionario".


2 commenti:

  1. Gentile Dott. Evangelista, ritiene sia ancora valido quanto asserito nel video? Leggo l'estratto quotidiano del suo commento, pare il suo modello sia al massimo di azionario, che Lei sia positivo...tuttavia in questo video vengono dette altre cose. Francamente non capisco. Le sarei grato se potesse chiarire la sua view per i prossimi mesi, specie alla luce dell'inebriante rialzo cui abbiamo assistito nelle ultime settimane. Vive cordialità.

    RispondiElimina
  2. Il modello di asset allocation è attualmente esposto in borsa al 74%. Una percentuale consistente, ma non estrema: è stato molto più aggressivo nel passato.
    Tutto sommato questa misura penso rifletta bene il mio orientamento: «un po' meno azioni, un po' più titoli di Stato». Che vuol dire: "avverto alcuni elementi di rischio in più, e per questo smobilizzo qualcosa"; e non già: "penso che il mercato scenda".
    Questo vale in modo particolare per il mercato italiano, che pure mi ha sorpreso per il rialzo degli ultimi giorni. L'indice che ho mostrato si è spinto persino oltre l'estremo superiore del "percorso" che ho mostrato nel video: il che conferma la natura irrazionale di queste ultime sedute, e il rischio accresciuto. Devo ammettere però che nell'ultimo mese ho l'operatività in Italia prevalentemente sulle medie capitalizzazioni.
    Gli inviti alla moderazione non valgono per la borsa americana, su cui ero, sono e resto bullish.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".