Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 14 dicembre 2016

La Bce raddoppia il QE, preoccupano inflazione, crescita e populismo

La Banca centrale europea raddoppia il programma di stimolo all'economia dall'annuncio iniziale del gennaio 2015. La Bce agisce mentre il rischio politico limita le prospettive per la ripresa della zona euro, dopo Brexit, elezioni presidenziali americane e referendum italiano. Le nuove proiezioni della Bce mostrano livelli di inflazione e crescita ancora...
deludenti per i prossimo anni, mentre persistono i rischi di peggioramento dell'economia. Mario Draghi invita ancora i governi a implementare le riforme strutturali sostenendo che le preoccupazioni politiche non sono una scusa, e che il modo migliore per rispondere all'incertezza è ripristinare la crescita e la creazione di posti di lavoro.

Fausto Panunzi - Professore di economia politica dell'Università Bocconi da Milano: "Il populismo che cos'è se non una politica economica mirata a dei risultati di breve periodo, tutte le riforme che ci aiutano a crescere nel lungo periodo i cui risultati non sono immediati vengono trascurate di fronte a questa ondata populista, il problema è se i paesi riusciranno ad essere lungimiranti e a capire quali sono i fattori che possono spingere la crescita nel lungo periodo, fino ad ora la politica fiscale non è stata usata correttamente di fronte all'emergenza che abbiamo vissuto in questi anni".



1 commento:

  1. sempre molto interessanti le analisi del prof Panuzzi, che decrivono anche i limiti del capitalismo protetto dal debito a cui la bce deve fare fronte,ma allora tutta questa crescita dell'economia reale rimane una chimera dato che ogni euro di rendimento dell economia della finanza, é praticamente un euro sottatto all' economia reale...
    sarebbe interessante un confronto di grafici fra la performance ad esempio dell' eirostock 600 e la velocità di aumento del debito europeo..
    o fra la performance dell SP americano e la velocità di aumento del debito americano stesso negli ultimi 10 anni...
    credo che ci faccia capire quanto questa crescita economica sia reale o solo sostenuta dal debito

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".