Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 3 febbraio 2016

Mercati sul ciglio del burrone - AT

L'azionario americano scende sotto ai minimi della scorsa estate dopo un mese di gennaio particolarmente negativo. Gli investitori sono preoccupati ma non ancora in preda al panico, a giudicare dall'andamento dell'indice VIX, l'indicatore di volatilità elaborato dalla Borsa di Chicago. Il ribasso si estende a tutti i settori e oltre il 40% delle società della Borsa di...
New York cala ai livelli più bassi degli ultimi 12 mesi. Si allargano le differenze tra i rendimenti obbligazionari, in particolare nel comparto ad alto rendimento.

Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "Per gli investitori la tenuta dei minimi di gennaio rappresenta l'ultima chance, perdere questi livelli vorrebbe dire andare incontro ad uno scenario potenzialmente infausto come quello del 2001/2002 e del 2008, francamente non vorrei trovarmi nella posizione di avere azioni in mano con un abbattimento di questo supporto".


6 commenti:

  1. ottimo intervento come al solito di Evangelista che ci azzecca sempre di più.
    Sto pensando anche che col petrolio così basso, le aziende dello shale oil usciranno fuori di mercato, con tutto il settore e una buona parte di economia di questi ultimi 4 anni in America.

    RispondiElimina
  2. EVANGELISTS CI AZZECCA DA GENNAIO IN POI QUANDO TUTTO E' CROLLATO.....
    VERSO DICEMBRE HA MESSO IN EVIDENZA DEGLI ELEMENTI NEGATIVI E QUALCHE PREOCCUPAZIONE ... DOPO E' DIVENTATO MOLTO NEGATIVO... ANCHE PER LUI E' STATO UN ANNO MOLTO DIFFICILE....COME PER TUTTI
    OGGI SONO TUTTI DIVENTATI RIBASSISTI E TUTTI LO AVEVANO DETTO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova a leggere i fondi di caffè o le gocce d'olio nell'acqua che ti si addicono meglio

      Elimina
  3. Fragilità per l'anno che verrà - AT
    L'andamento dell'indice Standard & Poor's 500 nel 2015 è stato incredibilmente simile al 2011, e quindi inefficiente per la sua prevedibilità. Per l'indice americano il 2015 si chiude con modesti spostamenti, grazie al contributo di poche aziende ad elevata capitalizzazione. Per il resto delle Borse mondiali il bilancio annuale è meno brillante, infatti calano in media...
    del 6% rispetto al 2014. Anche la Borsa di Milano perde colpi, appesantita da dati macroeconomici inferiori alle aspettative.

    RispondiElimina
  4. Che si tratti di un evento ciclico oramai pare chiaro con conseguente forte perdita degli indici mondiali,troppi i fattori macroeconomici e geopolitici, resta solo da capire se a breve o nel classico "sell in may".
    Immagino che il "la" sarà scandito dalla perdita del grande supporto dello s&p 500.
    Aspettiamo al più presto un intervento su Vloganza dell'oracolo di Bari, se mi passa il tono ironico, per dare il timing.

    RispondiElimina
  5. m'ispiro mi spengo nel nulla-tutto

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".