Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 13 marzo 2015

Per i massimi storici ripassare ad aprile - Analisi tecnica

Con i tassi reali più elevati il dollaro americano mette alle corde tutti i cross valutari mondiali, di riflesso soffrono le materie prime, ormai in severo calo da quattro anni. Il prezzo del petrolio, dopo avere ceduto intorno al 60% dal giugno scorso, prova a recuperare. Intanto crollano le aspettative di mercato sulla volatilità a 30 giorni del VIX, l'indice...
ampiamente usato per misurare il rischio del mercato, da molti definito come l'indice della paura.

Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "Dobbiamo aspettarci un rimbalzo dello Standard & Poor's 500 nei prossimi giorni sempre però nell'ambito di una fase non direzionale e sostanzialmente laterale prima che tra un mese si creino le condizioni per una definitiva ripresa del rialzo che potrebbe portare l'indice americano su nuovi massimi storici rispetto a quelli raggiunti all'inizio di marzo".


2 commenti:

  1. Riguardo il grafico del dollar index weighted visibile dal minuto 1:20 al 3:20, il valore attuale che ho trovato aggiornato al 4 marzo 2015 ha già ampiamente superato il canale indicato (114.80). Inoltre ha già superato il precedente massimo dell'11 marzo 2009 che era 114.37.
    http://research.stlouisfed.org/fred2/series/TWEXB

    RispondiElimina
  2. Una precisazione doverosa.
    Nell'intervista si fa riferimento al Dollar Index, ponderato per gli scambi commerciali ("trade weighted"), e relativo ai principali partner commerciali ("Mayor"): Euro Area, Canada, Giappone, Regno Unito, Svizzera, Australia e Svezia.
    Allo stato attuale, il canale non risulta ancora superato.
    C'é poi una versione del Dollar Index più ampia ("Broad"), che include anche le economie emergenti. L'andamento di questa versione del DX (in blue nel grafico) risulta però spesso e volentieri difforme da quella "ufficiale".
    Mi scuso se ho dato adito ad incomprensioni.

    Dollar Index.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".