Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 22 dicembre 2014

Europa sui massimi, Italia tra un panettone e un cotechino - AT

Una nuova corrente di acquisti riporta gli indici azionari europei a ridosso dei massimi dell'anno. Borsa italiana continua a fare peggio delle altre piazze europee, una situazione che potrebbe diventare strutturale. La mancata espansione del bilancio della Bce è una buona notizia per gli indici azionari, ma un QE si renderà necessario per...
stimolare l'inflazione dagli attuali livelli vicini allo zero, a condizione che l'emorragia delle quotazioni del petrolio si arresti.

Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "Gli indici italiani stanno facendo peggio degli europei da oltre otto mesi, ora siamo a dei livelli in cui questa tendenza minaccia di diventare cronica e non più soltanto ciclica, quindi sarebbe molto importante che il nostro mercato già da subito, tra un panettone e un cotechino, cominciasse a risalire sul livello delle altre Borse europee, in caso contrario ci sarebbe la conferma della sotto performance che ci porteremmo avanti ancora per diversi mesi". 


5 commenti:

  1. Complimenti per la competenza e la capacità di dire cose interessanti ed utili anche se all'interno di una modellistica economica i cui limiti sono oramai grotteschi. E' tutto un fiorir di contraddizioni logiche e comportamenti "irrazionali" rispetto al mainstreaming. Cambiar paradigma non è mai troppo tardi.

    RispondiElimina
  2. come mai è stato oscurato il post di gaetano evangelista nel quale si sosteneva che il 2015 sarebbe stato l'anno dell'euro e che difficilmente il livello di 1,24 sarebbe stato violato.non mi sembra corretto.grazie e saluti .giancarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giancarlo,

      nessun post è stato oscurato.

      Trovi tutti i video di Gaetano Evangelista qui

      Elimina
  3. ciao luciano, mi scuso x l'errore .in effetti anche solo il dubbio manifestato nei tuoi confronti è stato un grave errore. con stima e sperando di ritrovare presto i tuoi aggiornamenti ti saluto cordialmente. giancarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun problema Giancarlo, e grazie

      Elimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".