Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 28 novembre 2014

Azionario italiano ancora in ritardo - AT

Il recupero dell'azionario di Borsa italiana si arresta, gli indici di Milano appaiono ancora in ritardo rispetto alle altre Borse internazionali. L'Euro raggiunge i supporti di lungo periodo, adesso ipervenduto e condizioni ribaltate rispetto a quelle di inizio anno indicano la prospettiva di un rimbalzo. Il prezzo del petrolio è in caduta libera, in seguito al rafforzamento del...
dollaro. L'inflazione, di conseguenza, è destinata a rimanere tiepida nei prossimi mesi.

Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "Credo che il nostro mercato riuscirà a negare quel segnale ribassista sperimentato a inizio ottobre però occorre essere cauti e attendere le prove prima di ulteriori coinvolgimenti, Borsa italiana rimane vulnerabile e probabilmente la peggiore del G25 nel 2014, dietro all'evidente anomalia della Russia, io resto ancora dell'idea che la Borsa americana abbia i migliori margini di crescita".


1 commento:

  1. L'analisi tecnica e' impeccabile ma secondo me c'e' da tenere conto, nel lungo termine, anche degli aspetti fondamentali. Gli idici azionari devono prima o poi fare i conti con quella che e' il contesto. Per esempio, come siamo messi con i CDS dei comuni? ci sono dei miglioramenti rispetto al 2010? http://projectzero.host-for.me/2014/12/credit-default-swap-for-main-street/

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".