Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 15 gennaio 2014

Investire nel 2014

Dopo un anno stellare per l'azionario dei maggiori mercati mondiali cosa possono aspettarsi gli investitori nel 2014? L'attuale situazione economica e il clima sui mercati finanziari offrono indicazioni di investimento affidabili? Quali sono i punti chiave su cui gli investitori dovranno concentrarsi? Cosa preferire tra e varie classi di investimento? Quali...
regioni del mondo offriranno le migliori opportunità? Cosa  sovrappesare e sottopesare nel portafoglio? Quali saranno i rischi e le sicurezze? Cosa significa consapevolezza dell’investimento e della gestione del rischio?

Corrado Caironi - Responsabile investimenti di Ricerca e Finanza, R&CA, da Brescia: "Tra i rischi da monitorare nel 2014 c'é la crescita economica anche a dispetto delle aspettative positive degli economisti, poi inflazione e deflazione, dobbiamo stare molto attenti a entrambi perché segnalano una situazione difficile e pericolosa per il portafoglio, infine c'é il rischio geopolitico con elezioni in Europa e Stati Uniti e in altre importanti parti del mondo".



4 commenti:

  1. Grazie Corrado dell'ottima analisi globale e benvenuto, 2 parole in più sull'Italia ? credo interessi a molti....

    RispondiElimina
  2. Insomma non c'è nessuna bolla finanziaria? Per esempio sullo s&p 500.
    Mi piacerebbe riprendere dagli archivi qualche analisi ante 2008 per vedere i consigli dati allora.

    RispondiElimina
  3. Appena a lor signori scappa di mano il giocattolo dei tassi tenuti artificialmente compressi da troppo tempo di bolle pronte a scoppiare ce ne saranno parecchie.
    Detto questo se guardo i valori di titoli come twitter Facebook e compagnia bella, o tesla motor, beh se non mi pare questa una bolla.
    E siccome a troppa gente (analisti) questo sembra un mondo perfetto per l'azionario credo proprio che siamo presto ai titoli di coda anche se in genere le bolle prima di scoppiare fanno un ultimo spike.
    Dormirei decisamente sonni piu tranquilli con qualche chilo di oro sotto il materasso piuttosto che l'attuale controvalore in t-bond bund o titoli sopra menzionati....

    Poi, godiamoci la vita e investiamo in cultura finanziaria che son sempre soldi spesi bene....

    ciao a tutti, belli e brutti.....

    bruno

    RispondiElimina
  4. Stavolta voglio ringraziare LUCIANO !!!
    Grazie per le OTTIME domande. Proprio quello che serve ad un modestissimo risparmiatore come sono io.
    E complimenti e benvenuto anche a Corrado.
    Grazie Vloganza

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".