Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

sabato 17 agosto 2013

La ripresa dell'Italia in attesa della Troika

La zona euro emerge dalla recessione più lunga della sua storia nel secondo trimestre trainata da Germania e Francia. L'Italia invece allunga il periodo di contrazione dell'economia al record di due anni,  ma dati migliori delle attese e il primo periodo di calma duratura sui mercati finanziari dall'inizio della crisi portano il governo Letta a parlare di fine della...
crisi e di ritrovata fiducia degli investitori. Eppure il governo appare debole e inadeguato ad affrontare una possibile emergenza del settore bancario, il maggiore acquirente e detentore di debito pubblico.

Alberto Bisin - Professore di economia politica dell'Università di New York da Genova: "Auspicare che un paese perda la sovranità politica è una cosa che non vorrei fare, quindi preferisco stare un passo indietro e dire che io non vedo altre vie d'uscita in questo momento, spero che ci sia e che qualcun altro la trovi, io adesso non vedo una situazione che può risollevare il paese senza un intervento esterno che riduca la nostra sovranità politica".



3 commenti:

  1. Forse Bisin vede nero ? Vede con una lente distorta oppure prende farfalle ?

    Penso che Bisin sia persona realistica, ma il realismo è roba che fa male. Meglio essere fatalisti e farsi una corona di penne di pavone rifiutando la ciccia che , se ben condita, e degna dei palati più fini.
    Letta sta suonando una latta ( scusate il cambio di vocale )e, come tutte le latte ha un canto a tre note: tasse, tasse e....ancora tasse.

    Giorgio Florio

    RispondiElimina
  2. Alberto,ma Monti non ha tagliato un po la spesa?E infatti il PIL ha fatto -2.5 %..Tagliando la spesa non fai altro che tagliare risorse per la crescita.Ti ricordo che il paese Italia,ha un'avanzo primario,tradotto significa che i cittadini pagano piu di quello che ricevono.
    Bisogna iniziare a crescere,ma con la camicia di forza dell'EURO non si puo fare,lo volete capire o no?
    O si deflaziona l'economia (abbassamento dei salari reali) o si svaluta.
    Non e forse cosi?
    Grazie,Corin..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se aumentare la spesa significasse automaticamente aumentare i ritmi di crescita avremmo risolto tutti i nostri problemi in un battibaleno, non trovi?

      "La camicia di forza dell'euro" è una figura retorica molto efficace ma sempre retorica è. Mi domando sempre se quelli che propongono la soluzione dell'uscita dall'euro abbiano dei risparmi in banca, tendo a rispondermi di si, qualcosina la devono pure avere. Ecco questo mi da un ottimo metro di giudizio: qualcuno, molto pochi spero, è addirittura disposto a pagare di tasca propria, anche con i risparmi di una vita per l'illusione che sia colpa dell'euro.

      Elimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".