Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 18 marzo 2013

Lo spavento Cipro si scioglie e diventa un'occasione di acquisto sull'azionario

I ministri delle finanze europee raggiungono un accordo con il governo cipriota per forzare i depositanti delle banche di Cipro a condividere il costo del quinto e più recente salvataggio europeo. La mossa spaventa i mercati azionari che calano al minimo di tre mesi nei paesi emergenti, appesantiti dalla discesa del mercato russo. L'Europa e gli...
Stati Uniti aprono le contrattazioni in deciso ribasso per poi recuperare la gran parte delle perdite.

Marco Bonelli - Responsabile relazioni estere di CL King & Associates da New York: "Finché si tratta di salvare una piccola isola nel mezzo del Mediterraneo la tassazione forzata appare proponibile ma non lo é affatto per le economie più importanti come quelle di Spagna e Italia, certo non potrebbe mai accadere negli Stati Uniti, lo spavento sull'azionario sembra essere rientrato e la debolezza si trasforma in un'opportunità d'acquisto".



5 commenti:

  1. Non siamo spaventati, siamo terrorizzati !

    In questa Europa nata al contrario c'é da aspettarsi di tutto e quindi l'ottimismo di Bonelli mi pare un tantino guascone.
    La storia insegna casi di forzature becere ed una è quella di mussoliniana memoria del :" portare l'oro alla Patria ".
    Il caso cipriota ha la stessa valenza, ma fatta con strumenti più sicuri e rapidi. Allora in Italia si donò fedi nuziali e pentolame di rame ( strano come questo minerale sia apprezzato anche dai ladri ), oggi , invece , si sottrae alla luce del sole dalle contabilità .

    Il premio Nobel dovrebbe essere dato anche ai truffatori e poi ......alla rabbia dei truffati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. capisco solo in parte il terrore che lo stato possa allungare le mani sui depositi bancari, perché lo sta già facendo... non sono circa 100 euro che lo stato preleva dai nostri conti ogni anno?

      Elimina
  2. Direi che è inutile girarci intorno, l'Eurozona deve rompere la dinamica debito stato/banche.

    Il "caso" Cipro è un tentativo di uscire dalle politiche recessive che rischiano di diventare dirompenti per gli assetti politici esistenti.

    A Nicosia è stato possibile imboccare questa strada visto l'abnorme peso della struttura finanziaria del paese (18 MLD PIL annuo - 70 MLD i depositi bancari).
    Quindi sono stati individuati i contribuenti dell'operazione.

    Il "pacco" viene rispedito a Mosca e alla City.

    Tommy271

    RispondiElimina
  3. Bonelli e' un mito e gli USA sono la patria della liberta'. Credevo che lo fosse anche l'Europa seppur in misura minore. L'Italia non lo e' di sicuro. Lo stato e' truffatore e lo ha ampiamente dimostrato in questi ultimi anni. La spesa pubblica e' una voragine senza fondo. Spero che il nuovo parlamento costituito da giovani, donne e gente nuova possa fare qualcosa per cambiare la terribile situazione in cui versa l'Italia e i suoi cittadini.
    sempre complimenti a Vloganza e a Marco Bonelli
    cordialmente
    marco

    RispondiElimina
  4. Ciao Gordon, troppa grazia che non merito. Cmq mi hai fatto sentire molto bene, e il complimento e' per me un grande ottimo incentive per continuare con Vloganza

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".