Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 11 marzo 2013

Fitch, il mercato e lo spauracchio Italia

l mercato azionario europeo cala dal massimo di 4 anni e mezzo e il rendimento dei titoli di Stato aumenta dopo che Fitch Ratings ha peggiorato la valutazione sulla capacità creditizia dell'Italia da A- a BBB+, tre scalini sopra il livello spazzatura e uno scalino sopra il merito creditizio della Spagna. Secondo Fitch, la paralisi politica seguita alle...
elezioni del 24 e 25 febbraio riduce la possibilità dell'Italia di rispondere alla crisi del debito e alla recessione, una delle peggiori in Europa.

Gianluca Braguzzi - Responsabile finanziario di PairsTech Capital Mgmt da Mantova: "Lo spauracchio Italia non é ancora tornato a livelli pericolosi e i titoli di stato tengono grazie a una discreta fiducia degli operatori, non sarà il declassamento di Fitch a svolgere il ruolo di crinale ma l'ingovernabilità dell'Italia rappresenterà uno degli elementi che farà esplodere a breve una nuova ondata di vendite sui mercati internazionali".



2 commenti:

  1. giusto braguzzi... sulle borse ha aleggiato un vento di rialzo, soffiato dai potenti polmoni della fed... ma sempre rialzo é

    e non vedo perché dovrebbe arrivare un calo più vistoso di una semplice correzione, che é sempre nell'ordine delle cose, visto che il vento continua a soffiare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il semplicissimo motivo che questo rialzo non ha fondamenta nel ciclo produttivo, ma soprattutto e molto di più perché nasce dalla "mascherata" ordita per coprire le enormi falle che aleggiano sui blanci delle principali banche mondiai.

      Elimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".