Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 22 febbraio 2013

Oscar Giannino paga la menzogna con il declino

Oscar Giannino si dimette dalla presidenza di Fare per Fermare il declino ma rimane candidato premier del partito che ha fatto del merito, della trasparenza e dell'onestà la sua bandiera, nonostante abbia mentito ripetutamente per anni su titoli di studio e meriti professionali che non ha mai avuto. Dopo oltre 4 ore di riunione la direzione nazionale di...
Fare accoglie le dimissioni e ribadisce di essere orgogliosa di averlo nelle proprie liste.

Fabio Scacciavillani - Capo economista del fondo di investimento sovrano dell'Oman e candidato alla Camera e al consiglio regionale del Molise per Fare per Fermare il declino da Isernia: "Giannino non potrà avere ruoli attivi in politica, dovrà fare il militante, credo che la dichiarazione della direzione nazionale sia un riconoscimento allo sforzo che, pur macchiato da questa vicenda, Oscar ha profuso in campagna elettorale e nella creazione del partito, però che Oscar abbia pagato a caro prezzo questa sua millanteria mi sembra sia indubbio".



15 commenti:

  1. vicenda triste e non meritata da FID... ma sono completamente d'accordo con zingales... meglio per tutti avere parlato 5 giorni prima delle elezioni che anche solo 5 minuti dopo

    mi sorprende invece che scacciaviallani sembri non avere capito e scambi l'avercelo lungo con l'avercelo chiaro e tondo

    saluti e come sempre complimenti a vloganza!

    RispondiElimina
  2. Non avrei votato comunque Giannino, ma le ultime vicende me l'hanno reso più simpatico e meno "dandy".
    Un gesto di autocritica da parte di un'autodidatta in mezzo a tanti tromboni ... un gallo in un pollaio.
    Sarà solo diplomato, senza laurea e master ... ma a volte sentendo certi Dott.Prof. mi chiedo dove abbiano preso la laurea ...

    Insomma delle piccole bugie per accreditarsi presso certi ambienti, ma non ne valeva la pena... era già una mente brillante.

    Tommy271

    RispondiElimina
  3. Premetto e confesso subito che faccio questo commento prima di aver visto il video, riservandomi semmai di correggere il tiro dopo averlo visto, ma era da giorni che sentivo il bisogno di esprimere il miomodesto pensiero su questo personaggio.
    Non mi permetto di giudicare le qualità ed i contenuti del personaggio, anche perché di televisione ne vedo pochissima, solo occasionalmente quando mi ci trovo davanti, ma la supponenza e l’esibizionismo mediatico del personaggio pubblico saltava subito agli occhi e non mi ha mai ispirato simpatia e fiducia, anche si i suoi argomenti (liberalismo, ecc.) erano a volte affini ai miei …
    E’ stato un maldestro esempio (mi riferisco al suo curriculum) nel modo di approcciare alla politica, alimentando i peggiori sospetti dell’italiano medio che si candida in politica con secondi fini e proietta sugli altri le proprie paure e convinzioni … Che dire a questo punto della sua estrosa e bizzarra prosopopea? Recitava la parte della “aristocratica” macchietta intellettuale (seppur intellettualmente dotato), un personaggio di successo mediatico che lui stesso ha ottimamente interpretato. Un sussiegoso ed ormai patetico Oscar Giannino che si è inventato titoli accademici mai conseguiti (addirittura due lauree ed un master all’estero), interpretando una sagoma policromatica da salotto culturale ottocentesco, che pretendeva di cambiare il paese portando aria nuova e correttezza, e contava ingenuamente sull’assenza di verifiche (cui ci ha abituati il sistema mediatico prono al potere ed all’establishment), presumendo fossero tutti in affabile e riverente ammirazione della sua persona, trascurando un controllo che qualsiasi giornalista o avversario avrebbe potuto e dovuto compiere, e che molto probabilmente in un paese anglosassone avrebbero effettuato da tempo … Sul fatto poi che si è fatta pulizia subito, dando un esempio inedito per gli altri partiti, direi che è una forzatura e difesa d'ufficio. A me risulta che Giannino abbia tergiversato per tre giorni prima di ammettere le sue colpe, cimentandosi in performance poco edificanti. Il mio sospetto è che in fondo il personaggio era ormai integrato nel sistema e funzionale ad esso (dal quale riceveva sostentamento), che solo apparentemente cercava di scardinare, senza avere i titoli e le motivazioni. Ben venga comunque il fatto che abbia motivato altri con la sua lista ...

    RispondiElimina
  4. Alto tradimento !
    Giannino alla gogna e insalate marce sul viso dell'ideatore di Fermare il Declino. Una questione di falsa dichiarazione per cose di master "ammerikani".
    Una solenne fesseria quella di Giannini, ma altrettanta stupidaggine quella di Zingales a pochi giorno dal voto. Fare il Savonarola porta al rogo l'uomo e anche di idee condivisibili.
    Se Giannino avesse confessato il suo peccato ad un prete se la sarebbe cavata con due Pater Ave Gloria in quanto considerata dal prelato veniale questa roba.
    Zingales, uomo di ferrei principi e dopo la Santa Denuncia, ha fatto bene ad uscire di scena. In politica e maggiormente in democrazia servono qualità accomodanti che non deve avere. A volte bisogna chiudere un occhio e , il mostrare troppa rigidità fa pensare di avere a che fare con un frenatore piuttosto che con un innovatore. Oggi noi abbiamo bisogno di innovatori e non di gente che frena per questioni di pezzi di carta.
    Sulla questione delle lauree ricordo che in giro per il mondo ci sono personaggi che , pur senza titoli di studio universitari , solo per il fatto che abbiano dedicato il loro tempo libero agli studi, ne sanno di matematica, fisica, finanza, filosofia, storia, storia dell'arte, pittura, chimica e magari anche di anatomia .
    Provino i detrattori di Giannino a pensare come quei pochi uomini del Rinascimento che hanno rivoluzionato un'epoca e si accorgeranno quanta pochezza c'è nell'ultima dichiarazione di Monti riguardo al fatto che l'Italia ha bisogno di un Nuovo Rinascimento culturale.

    RispondiElimina
  5. Bellissimo il monologo di Crozza (venerdi' 22 su La7) su Giannino. E' vero che non sono i titoli accademici che fanno la persona ma e' anche vero che non bisogna vantarsi di titoli che non si ha.
    complimenti a Vloganza per dare un'informazione imparziale
    marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crozza guadagna del denaro facendo monologhi e più gente lo sta a sentire più lo sponsor del dentifricio o del pannolino paga per essere incastrato in quella fascia oraria. Come imitatore non mi pare un fenomeno, preferisco lo stile di Noschese e, sempre per stare in tema ridanciano, per fare due sane risate insuperabili restano Stanlio e Olio piuttosto che ciò che sforna Zelig. Ma se il pubblico preferisce la bestemmia, la parolaccia o il continuo richiamo sessuale per far ridere, vuol dire che il livellamento al basso ormai è istituzionalizzato. Quindi, accertata questa roba, mi pare non faccia una grinza il vantarsi di titoli accademici che non si hanno. La cosa resta una fesseria , ma Giannino è pur uomo del nostro tempo alla pari di un Crozza. Perchè indignarsi !

      Elimina
  6. Capisco la difesa d'ufficio da parte di Scacciavillani ma al sottoscritto la vicenda Giannino prima che un caso di millantato credito appare un caso psichiatrico.
    Alla luce di tutto quanto é emerso sul personaggio la sua stravagante mise al limite del ridicolo con la quale amava apparire in pubblico assume oggi un significato ben diverso da quello di dandy fuori tempo.

    Avevo grande stima del Giannino ma dopo questa penosa vicenda l'ho totalmente persa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un altro conformista ! Luigiza please....risparmiaci i commenti sartoriali su Giannino e la sua stavaganza nella scelta degli abbinamenti dei tessuti o del taglio delle giacche. Giannino è un anticipatore e , se tu avessi dimestichezza con il colore che nel tessile si esprime in intrecci di fili d'ordito ( verticali ) con le trame ( orrizzontali ), capiresti cosa è un pied de poule, un galles o un tartan scozzese. Dalle crisi tessili si esce se si cambia il guardaroba entrando nel mondo dei tessuti fantasia, ma se si continua a produrre tessuti di drapperia (uomo) neri o blu , oltre a deprimere psicologicamente gli individui si privano gli stessi di quel tanto di fantasia che permetta di avere il coraggio d'indossare una giacca Harris Tweed su un paio di pantaloni di satin in bava di baco . La fantasia serve per progredire in innovazione e consente di ridere quel tanto che basta anche su noi stessi.

      Ma veniamo al lato pratico di un settore "il tessile " che è in crisi nera perchè concorrenziato dalla Cina. La Cina riesce a produrre a basso costo tessuti da uomo in lana o altre fibre, appunto perchè le tipologie basiche prodotte sono - come ho detto sopra- di colore monotono. Tipologie che tecnicamente sono semplici da produrre. Se però la tendenza s'invertisse verso il tessuto fantasia, le cose cambierebbero radicalmente in quanto la Cina , pur copiandoci, mai riuscirebbe a competere con noi o gli inglesi sia per le qualità che provengono dagli intrecci di armatura che per le disegnature le quali necessitano di fili che apparentemente semprano uniti , ma che in realtà quel colore che tu vedi unito è l'insieme anche di sei colori. Tanto per intenderci un grigio scuro ( in inglese charcoal ) è fatto da una percentuale di nero, una di blu ed una di bianco e, se vogliamo andare ancora più a fondo, il nero e il blu potrebbe avere una fiamma tendente a rosso o al verde che differenzierebbe ancora di più l'aspetto finale dell'insieme. In questo caso il nostro mercato ritornerebbe a prendere grande importanza. Ti faccio un esempio .Per fare un tessuto Loden originale concorrono tre cose . La prima è la miscela di diverse lane per fare il filo cardato , la seconda la tintoria di diversi toni di colore e la terza la particolarità del finissaggio del tessuto. Sono segreti industriali incopiabili. La stessa cosa vale per l'Harris Tweed. Qui invece la tradizione supera l'immaginazione.
      Quindi bene un Giannino sopra le righe che faccia tendenza, ma ancora poca cosa rispetto a ciò che si produceva in confezione a Torino tra gli anni tra il 1968 e il 1971. Le giacche più tranquille erano quelle regimental, mentre quelle damascate in jersey indossate da Pippo Baudo per la sua trasmissione televisiva " 7 voci " furono opera dell'ufficio acquisti e scelte tessuti della Caesar dove lavoravo come secondo.


      Elimina
    2. @Giorgio Florio

      Un altro conformista ! Luigiza please....risparmiaci i commenti sartoriali su Giannino e la sua stavaganza nella scelta degli abbinamenti dei tessuti o del taglio delle giacche. Giannino è un anticipatore e , se tu avessi dimestichezza con il colore ..

      Mi spiace Giorgio ma non ho, ne sono un occhiofino!

      Elimina
    3. D'ora in avanti lo sarai e avrai migliorato te stesso.
      gf

      Elimina
  7. vorrei esprimere la mia solidarietà e ringraziamento ad Oscar per essersi messo a disposizione di un idea fuori dagli schemi come FiD.. detto questo piena solidarietà al Prof. Zingales ha fatto benissimo a denunciare il caso, l'integrità non deve avere prezzo.. anche fosse stato il giorno prima delle elezioni..
    .. la nota stonata è che non ci sia stato un controllo preliminare e peobabilmente ci si è fidati.. ( ho un amico il quale si è messo a disposizione x la candidatura a FiD e gli è stata chiesta la fedina penale oltre che altri documenti.. se interessa posso approfondire quali.. ) un movimento che predica bene DEVE inequivocabilmente mettere alla porta coloro che sbagliano (in base alla gravità) per non rischiare di razzolare male..

    Oscar rimani un grande .. però se eletto, lascia il tuo posto, la storia ti ricorderà con simpatia..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo ragazzo del 67

      L'intransigenza in politica conta come il due di picche e ,come scritto non solo su Vloganza, Zingales per seguire il suo savonarolismo ha scompigliato le carte dell'unico programma degno di nota in questo pessimo panorama politico italiano.
      Poteva starsene zitto e lasciar perdere. Avrebbe fatto bene a se stesso, a Giannino e al FiD. Dirai che è opportunismo. Vero! Ma le politiche sono sempre i risultati d'interessi mediati, sia esse si rivolgano all'interno del Paese ( i partiti ) che verso l'esterno ( la politica estera del Paese ). Quindi , pur ammettendo la stupidità del fatto gianninesco, la bilancia resta al 95% in favore di Oscar e per questo motivo va difeso e appoggiato proprio per le sue idee, la sua preparazione ed il suo eloquio che, in occasione di un dibattito televisivo mattutino alla 7, in quattro parole ha svitato la testa ad un gionalista tedesco che stava parlando male del nostro Bel Paese. Per essere più chiari , io non parlo mai male in pubblico di un altro Paese e non permetto a nessun tedesco o francese che sia di parlare male del mio. Giannino in quella occasione ha difeso l'Italia e così anche i suoi detrattori di oggi.

      Elimina
    2. .. il "savonarolismo" del Prof. Zingales resta ampiamente appoggiato dal sottoscritto a maggior ragione nel momento in cui egli viene leso e potrebbe essersi reso complice del misfatto di altri.. anche perchè la soria del master sarebbe saltata fuori comunque e con ovviamente ben + devastanti ed ampie conseguenze.. prima si toglie il dente prima si toglie il dolore..

      Oscar rimane un grande personaggio al quale, comunque vada, va riconosciuto molto di quanto è stato fatto e molto potrà ancora fare.. riconoscere i propri errori, per il sottoscritto è un merito, pochi hanno il coraggio di ammettere i propri sbagli, dipende poi dalla gravità degli stessi e della propensione al perdono.. mica ha commesso un omicidio..

      .. FID è un idea non un uomo.. altimenti tutto sarebbe per l'ennesima volta inutile..

      .. personalmente dopo anni di astensionismo al voto ho FIDdato x 3.. camera senato e regione..

      Elimina
    3. Non voglio convincerti, ma io normalmnte ho sempre diffidato di tutti gli "ismi" e Zingales ha dimostrato di averne a iosa.
      Ma chi se ne frega se Giannino ha fatto una stupidaggine, bastava che lo prendesse da una parte e avrebbe ottenuto molto di più. Sulla storia del master avrebbero potuto dire che c'era stato un errore sindacale. Capita di scrivere una parola per un'altra o ricopiare una frase errata . Invece no! Bisogna mostrare , denunciare, dire che ci si è addirittura messi in ginocchio , atteggiarsi a portare il pompone del santo, flagellare e flagellarsi . Ovvio che davanti a questo can can mediatico Giannino ha preso l'unica posizione che poteva prendere in quanto ormai il vaso era rotto. Quindi fare leva su tutte quelle anime pure che trovano sacro il riconoscere i propri errori, ma in realtà in politica questo tipo di purezza è inesistente perchè devi poi fare i conti con il " Sacro ed il Profano" del quotidiano. Quindi meglio così ! Zingales continui a fare il professore in U.S.A. perchè di professori - con Monti - abbiamo avuto ampia dimostrazione del loro valore.

      gf

      Elimina
  8. Tanto per sottolineare la faccenda elettorale di Fermare il Declino , ai cari amici sostenitori di Zingales e a Zingales stesso dico: " avete visto cosa capita a non stare zitti ! "
    Alla prossima, sperando che la Dea della Furbizia illumini le menti nelle scelte delle persone perchè, come avete potuto notare, la gente non sopporta i cattedratici.

    gf

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".