Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

giovedì 3 gennaio 2013

Usciamo dall'euro, potrebbe succedere - 10x10=2013

"Le economie reali continuano ad andare male e quindi i debiti pubblici continuano a salire in tutta Europa ma sopratutto in Italia e in Spagna, in Grecia e in Portogallo - dice Piergiorgio Gawronski, economista da Roma - di conseguenza potrebbe arrivare il momento in cui i popoli europei dicono basta, cioè voi ci fate fare l'austerità ci fate fare dei sacrifici e in cambio ci promettete in premio una ripresa che non c'é e che non arriva mai ne abbiamo abbastanza usciamo dall'euro, questo potrebbe succedere".


2 commenti:

  1. Fare in modo che non succeda, deve essere l'imperativo dei cittadini più consapevoli.
    Questo comporta una diminuzione del potere bancario e non viceversa.

    Roberto C.

    RispondiElimina
  2. Ho apprezzato molto questo intervento:
    per la critica a Monti, che come economista non vale un unghia del piede del Dott. Gawronsky (e di molti altri di Vloganza, come Corsano, p.e.)
    per lo stigma sugli economisti in torto "faziosi e ideologizzati";
    per l'attenzione al M5S come unica vera novità politica in Italia;
    per il grande coraggio di esternare la consapevolezza che i popoli europei sono, oramai, in maggioranza contro l'euro (me compreso).

    Probabilmente non è casuale che sia così marginalizzato nel PD.
    Forse, il suo apporto, sarebbe più utile nel M5S.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".