Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 4 gennaio 2013

Se vuoi un rendimento devi rischiare - 10x10=2013

"La politica monetaria della Federal Reserve punisce i piccoli risparmiatori, chi vuole rischiare poco perché ha pochi soldi é costretto ad accettare rendimenti bassissimi e perdite in termini reali - dice Lorenzo Paloscia, trader e gestore di Etruria Capital Mgmt da Chicago - sarebbe più corretto lasciare al mercato decidere dove allocare i propri soldi e dare anche ai piccoli risparmiatori una possibilità di investimento più tranquillo, in questo momento se vuoi un rendimento devi rischiare e il rischio é estremamente elevato".


5 commenti:

  1. Trovo assai illuminato quello che Paloscia ci spiega così chiaramente all'inizio di questo video.

    Cose come queste andrebbero insegnate a scuola, ma, ovviamente, non accade.

    Non esistono garanzie: chiunque le cerchi è un pavido e un illuso e chiunque ne offra è un cinico e un truffatore.

    Se tutti lo capissimo, avremmo una società assai migliore di quella attuale e magari, con un pizzico di fortuna, non avremmo nemmeno più uno stato e dei rappresentanti (a parte quelli nominati personalmente).

    Buon anno a Paloscia, buon anno a Vloganza e buon anno a tutti coloro che non cercano rassicurazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sottoscrivo il tuo post che condivido in toto

      Purtroppo la maggiorparte delle persone cerca sicurezze e allora si affida ad un leader, alla religione, ad un partito politico e adesso persino alle banche centrali (OMG!!!) come se fossero gli unici portatori della verita' ed infallibili conoscitori del futuro.

      Purtroppo non e' cosi' l'incertezza domina la nostra esistenza e per vivere meglio e' importante essere consapevoli di cio' e agire di conseguenza proteggendoci dal rischio di situazioni avverse.

      Consiglio un bel libro sull'argomento incertezza e casualita' "The Drunkward's walk" di Mlodinow http://www.amazon.com/Drunkards-Walk-Randomness-Rules-Lives/dp/0307275175/ref=la_B001IGP3W0_1_3?ie=UTF8&qid=1357838027&sr=1-3

      Elimina
  2. Sapeste quanta fascinazione esercita ancora lo SCHEMA DI PONZI, molti lo ignorano tecnicamente come conoscenza ma lo subiscono ciclicamente perché si ritendono fortunati, furbi o migliori degli altri, come se spettasse loro di diritto e distinzione avere maggiori rendimenti e fortuna negli investimenti, rispetto agli individui più prudenti e perspicaci. Sono limiti culturali socialmente ancor troppo diffusi che rendono facili prede delle varie manipolazioni e mistificazioni, soprattutto politiche, economiche e mediatiche, che si manifestano in una molteplicità di modi ed inganni e trappole, ultima delle quali il cercare di persuadere a usare solo denaro elettronico (ancor più virtuale di quello cartaceo) eliminando il denaro di carta dalla circolazione, con l'alibi pretestuoso della lotta allevasione fiscale. Accettare una simile aberrazione LIBERTICIDA significherebbe favorire sempre più la schiavitù, l'estorsione istituzionale delle oligarchie parassitarie, penalizzando la classe che produce veramente, nonostante tutto. Motivo per cui ho aderito subito alla campagna CONTANTELIBERO che troverete nel sito http://www.contantelibero.it/
    Vi auguro buon anno, nei limiti possibili per coloro che reggono solo sulla propria dignità e senza compromessi deprecabili

    RispondiElimina
  3. Fosse facile!... applicare la lucidità del trader che auspica il simpatico e competente L. Paloscia.
    Ho una, anzi due, richieste, due favori:
    1)ho grande difficoltà ha reperire notizie sulla questione dello spread wti-brent, che ritengo estremamente importante.
    Dott. Giovanetti, non crede che ciò meriti un approfondimento serio?
    Un intervista a L. Paloscia solo su questo argomento?(con qualche riferimento per seguire l'evolversi in real time).

    2)la correlazione USD GOLD..che sta accadendo??
    E' già da 4 settimane che ad un dollaro ribassista corrisponde un gold ribassista!
    Ciò è BLASFEMO!

    Che sta accadendo a questa correlazione?
    L. Paloscia..la prego.. mi aiuti a capirci qualcosa!

    grazie per l'attenzione
    Federico


    RispondiElimina
  4. Scusa il ritardo nella risposta

    1) Lo spread WTI-Brent e' tradabile direttamente sull'ICE esiste un book con spread bid-ask di 1-2 tick durante gli orari di apertura del NYMEX. E' un po' pericolosetto se non si ha la possibilita' di tradarlo direttamente sul book dell'ICE. Come volatilita' siamo sui livelli di un future poiche' ha un ATR(14) di circa .85 (ovvero range giornaliero medio di circa 850$ a spread). Riguardo alle info purtroppo non c'e molto in giro a gratis ma i siti IEA e EIA danno informazioni su produzione, scorte e altri dati fondamentali.
    Un ottimo libro per imparare le basi dei mercati dell'energia e' "Oil 101" di Downey http://www.amazon.com/Oil-101-Morgan-Downey/dp/0982039204
    alcune parti riguardanti tale spread li puoi trovare su un articolo che ho scritto un paio di anni fa per il magazine "Nuova Energia" http://www.nuova-energia.com/index.php?option=com_content&task=view&id=2491&Itemid=138 non so se e' disponibile l'intero articolo.

    Per avere news in tempo reale su produzione e trasporto devi per forza pagare qualcuno Reuters e Dowjones Newswire i meno costosi (ma si parla sempre di centinaia di $ al mese)

    2) Gold ha subito pressioni al ribasso anche a acausa di un fondo speculativo che a quanto pare ha dovuto chudere i battenti ed era fortemente long oro. Questo sicuramente non e' l'unico motivo ma sicuro ha aiutato a scendere. Credo che la correlazione inversa USD/Gold sia destinata a rimanere buona. Ovviamente sarebbe troppo facile se la correlazione inversa fosse una certezza di modo che permetterebbe di sfruttare eventuali scostamenti dal valore medio.
    L'oro e' piuttosto complesso da usare come veicolo di trading e onestamente non lo uso quasi mai. Non lo capisco e non segue logiche a me comprensibili. Lo ritengo tuttavia indispensabile da detenere, ovviamente in quantita' moderate rispetto al resto del portafoglio prorpio perche' quando si muove lo fa con violenza anche quando scende e se si e' sovraesposti si rishcia di rimanere in mutande prima che il prezzo si riprenda.

    Buon Trading!

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".