Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 23 gennaio 2013

Sarebbe il momento di comprare azioni

L'indice Standard & Poor's 500 é al livello più alto degli ultimi cinque anni e con il 72 percento degli utili aziendali superiori alle stime degli analisti potrebbe raggiungere il massimo storico nel 2013. I ribassisti dicono che il rialzo svanirà quando risulterà chiaro che le stime degli analisti sono troppo alte. I rialzisti sostengono che gli utili più forti di...
sempre generati dall'attività delle aziende americane spingeranno l'indice a nuovi record.

Nicolò Nunziata - Analista responsabile ufficio studi di JC Associati da Milano: "Se dovessi scommettere tra azioni e obbligazioni nel 2013 senza dubbio le azioni hanno un rapporto rischio rendimento straordinariamente favorevole, prevedo una crescita dell'indice S&P500 tra il 10 e il 15 percento ma non sarei sorpreso di vedere un rialzo superiore per cui direi che in questo momento sarebbe da comprare azioni".



1 commento:

  1. Flussi da obbligazioni ad azioni: un po' quello che diceva Marco Bonelli lo scorso anno. Condivido l'ottimo intervento di Nicolo' Nunziata. Importante il punto sul costo energetico Usa.
    cordialmente
    marco

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".