Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 30 gennaio 2013

Le ragioni della forza dell'euro - Forex

L'euro accelera la corsa contro il dollaro e sale al livello più alto dal 2 dicembre 2011. L'aumento della fiducia di imprenditori e consumatori nell'economia della zona euro sostiene la moneta unica. L'impegno della Federal Reserve a continuare l'acquisto di attivi, che potrebbe raggiungere i $1.400 miliardi entro il primo trimestre del...
2014, mantiene il dollaro debole. Il ritorno dei capitali, assecondato dalla sensazione che il peggio della crisi del debito sia passato, e il superamento di livelli tecnici rilevanti contribuiscono all'apprezzamento della valuta delle 17 nazioni euro.

Gabriele Vedani - Direttore generale Italia di FXCM, Forex Capital Markets da Legnano: "Durante la prima fase della crisi c'é stata una fuga di capitali dalla zona euro, nella seconda fase abbiamo assistito semplicemente a una riallocazione dei portafogli all'interno dell'Europa, adesso c'é un ritorno di capitali dalle aree dollaro, franco svizzero e yen che erano state utilizzate come parcheggio, verso la zona euro che contribuisce al rafforzamento della moneta unica".



1 commento:

  1. Ottimo Vedani, come sempre........

    Luciano, non commento molto, ma ti seguo sempre!
    Avanti così che sei un Grande!! :)

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".