Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 16 ottobre 2012

Un toro per definizione, qualche quisquilia politica e la maglietta di Gimondi

Gli investitori mostrano una maggiore propensione al rischio dell'azionario, la produzione industriale degli Stati Uniti è aumentata più delle aspettative e i risultati delle aziende dell'indice Standard & Poor's 500 pubblicati finora hanno battuto le stime degli analisti. Il Presidente Barak Obama subisce la pressione dello...
sfidante Mitt Romney, non può permettersi altri errori nel secondo dibattito contro il candidato repubblicano.

Marco Bonelli - Responsabile relazioni estere di CL King & Associates a New York: "Obama ha fatto ripetuti errori sul fronte economico e per l'elettore americano l'economia é determinante, non vota con la mano sul cuore ma con la mano sul portafoglio e il portafoglio dell'americano medio é stato disturbato molto durante gli scorsi quattro anni".



3 commenti:

  1. Ma possibile che faccia cosi poco scalpore il deficit del 10% annuo che attanaglia gli stati uniti d america?? Sembra che sia un dettaglio di poco conto, a confronto quello italiano è a dir poco virtuoso.. Ok loro hanno il potere enorme di stampare il dollaro dal nulla, ma i nodi non verranno al pettine al di la dell atlantico prima o poi?

    bruno

    RispondiElimina
  2. ... e se fossi un repubblicano ad Obama chiederei... Grandi corporate americane hanno in cassa liquidità pari a centinaia di miliardi di dollari (solo Apple se non sbaglia ne ha 150 bilion), mentre le gli americani che chiedono i buoni pasto perche sono sotto la soglia di povertà continuano ad aumentare.. beh non è questa la fotografia del fallimento delle sue politiche economiche?? E non mi interessa sentirmi dire che con i repubblicani probabilmente sarebbe andata anche peggio!! Non mi basta sentirmi dire questo...

    bruno

    RispondiElimina
  3. complimenti x la graditissima informazione
    solo una domanda..praticamente x chi fosse long deve recarsi + spesso dal lustrascarpe ?

    un saluto

    P.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".