Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 12 settembre 2012

Una notizia strepitosamente positiva

Il mercato azionario europeo raggiunge il massimo degli ultimi 14 mesi dopo che la Corte Costituzionale tedesca ha dato parere favorevole alla ratifica del fondo di salvataggio permanente, ESM. Il Tesoro vende debito a un anno al tasso più basso dal marzo scorso alla prima asta da quando la Banca centrale...
europea ha annunciato il piano di acquisto di obbligazioni dei paesi più a rischio.

Gianluca Braguzzi - Responsabile finanziario di PairsTech Capital Mgmt, a Mantova: "Il deciso calo dei rendimenti delle obbligazioni statali è una notizia strepitosamente positiva, se dovessero diminuire ancora potremmo attenderci un cambiamento da parte del sistema bancario nei confronti del credito sia alle imprese che alle famiglie".



5 commenti:

  1. Ciao a tutti.

    Braguzzi, sei bravo ed è un piacere ascoltarti anche per la pacatezza della forma ma le buone maniere devono essere messe vie.

    Basta con questa faccenda delle speculazione, può essere speculatore un fondo pensione che deve tutelare i risparmi degli operai ?

    Se fossi un operaio giapponese e venissi a conoscenza che il gestore ha posizionato parte del portafoglio su titoli italiani, dopo tutto quello che è successo in 20 anni ma sopratutto con Monti, ultima fregatura, sarei veramente tentano di levare i soldi.

    Se fossi un italiano che si è trasferito all'estero, al confino quindi, e venissi a conoscenza che il mio gestore di F.P piazza i mie risparmi nella pancia della Gora liquida statale italica...non mi limiterei a cambiar gestore ma probabilmente andrei oltre !!!

    Ma i dati economici REALI li vediamo ? abbiamo per caso visto di quanto il Monti ha inclinato la curva di caduta oppure si pensa ancora che quello che viviamo sia solo inerzia ???

    Riguardo poi ai mercati, a Draghi e al Fondo, va bene, i primi salgono dall'enorme ipervenduto di fine luglio per il MIB, 1° giugno resto del mondo, gli eccessi devono essere riassorbiti, ma il secondo ha solo fatto un giochino a parole, vista la sterilizzazione e l'acquisto della durata residuale del 3 anni, mentre il terzo prevede pure il versamento da Italia e Spagna di soldi che non hanno.

    Sempre realisti perchè con molta probabilità se i mercati fossero venuti giù, ora non potevano farlo visto che l'hann fatto prima, oggi i giornalisti italici e di mezzo mondo evidenzierebbero non "illimitati" ma "sterilizzati/condizionati" e "125 mld dall'Italia" ecc....oltre che tutto deve passare dal parlamento tedesco e così via.

    Comunque noto che l'attenzione è sempre e solo rivolta all'Europa mentre forse ci sarebbe da curare più gli USA adesso e non parlo di politca.

    Ciao a tutti e rivedere una bella informazione è come prendere una boccata di ossigeno puro.

    Grazie, Davide.

    RispondiElimina
  2. Gianluca Braguzzi13 settembre 2012 13:13

    Davide: premessa hai ragione. Nel mio lavoro di gestore sono spesso a contatto con promotori ed anche talvolta clienti. Ebbene l'unico must per il 90% è la performances costi quello che costi...anche la virtualità. Personalmente ho i portafogli bond e flessibili (per i sottostanti) a tasso zero oppure nelle poche valute forti che rendono qualcosa. Se ora però per sterilizzare il rischio cambio per qualche mese posso pensare di inserire qualche BOT o BTP a scadenza massima 3 mesi ebbene non mi dispiace. Che poi l'Italia rischi il tracollo non appena la crisi del gettito fiscale che prevedo farà sentire i suoi drammatici effetti è la mia grande preoccupazione e ahimé ravvicinata. Per quanto riguarda gli USA stampando carte straccia a piacimento la situazione è ben diversa ma parlòare degli USA alla vigilia di un probabile avvicendamento alla Presidenza (dagli esiti fortemente incerti) richiederebbe un libro e molto tempo...

    RispondiElimina
  3. Il mio conterraneo Braguzzi (io sono di natali asolani, lui mantovano) dice:

    "[...] come italiani penso che siamo abbastanza legati al fatto di mantenere una sovranità nazionale totalmente 'free' da qualsiasi condizionamento che non sia un normale rapporto di partnership [...]"

    Lontano da ogni sarcasmo, il mio euroentusiasmo coincide con la speranza che un giorno (il prima possibile) il governo del bilancio italiano sia in mano a uno straniero.

    E questo dovrebbe essere l'auspicio di tutti gli italiani che non vogliono più rischiare la bancarotta o riempire di debiti le generazioni future, così come quelle precedenti hanno fatto con noi.

    Sul Corriere di oggi, il team Gabanelli ricorda che l'isola d'Elba, pur contando 30mila abitanti, è suddivisa in OTTO comuni. Di conseguenza le spese amministrative sono moltiplicate per OTTO. Per quel lavoro che richiederebbe un solo posto, ce ne sono invece OTTO.

    Quale politico che alle prossime elezioni voglia presentarsi nella circoscrizione dell'Elba, proporrà di portare da otto a UN solo municipio?

    Ecco perché auspico che la gestione delle finanze pubbliche finisca in mani straniere il prima possibile.

    RispondiElimina
  4. Gianluca Braguzzi13 settembre 2012 21:49

    Alberto, quello che dici è giusto e condivido. Nei brevi video, in cui giustamente Luciano invita ad essere sintetici, non sempre si riesce a trasmettere le sfumature. Sul piano della guida: nessun dubbio, al momento l'Italia non esprime forze politiche e statisti in grado di coniugare bene comune, ripresa del paese e sviluppo sostenibile.Ciò non toglie che proprio nel mantovano abbiamo avuto molti esempi di ciò che significa non essere rappresentati (o esserlo in modo inadeguato) in parlamento e in generale nelle sedi che contano.Ecco , il mio timore è che l'Italia possa finire in un ruolo subalterno e sacrificale allo sviluppo ed al benesere altrui. E semmai di pochi italici eletti...

    RispondiElimina
  5. Complimenti a Luciano e Gianluca: si sentiva la Vostra mancanza. Bravi!
    cordialmente
    marco

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".