Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 23 maggio 2012

Non è un euro da crisi - Forex

L'euro ha attraversato indenne la peggiore crisi finanziaria dalla grande depressione mondiale degli anni '30, il salvataggio di Grecia, Irlanda e Portogallo, e un livello costantemente decrescente dei tassi di interesse. Adesso gli investitori scommettono come mai in precedenza che un'uscita della Grecia...
dall'unione monetaria sarebbe troppo per mantenere la valuta sopra alla sua media di lungo periodo.

Gabriele Vedani - Direttore generale Italia FXCM a Legnano: "Con le scosse che in questo periodo scuotono l'unione monetaria europea, ritrovarsi con un euro ben sopra sia alla sua media storica di $1,21 che alla parità dei poteri d'acquisto a $1,18 è abbastanza incredibile".


7 commenti:

  1. Bravo Vedani. Abbandonarsi al catastrofismo è banale. Cercare ragionevoli (non illusori) punti d'appoggio è meritorio, anche se questa condotta difficilmente strapperà molti applausi.

    Ricopio qualche verso di una poesia che conosciamo tutti, dedicandoli a tutti quelli che trovano noiosa l'apocalisse.

    "Se riesci a conservare il controllo quando tutti
    intorno a te lo perdono e te ne fanno una colpa;
    Se riesci ad aver fiducia in te quando tutti
    ne dubitano, ma anche a tener conto del dubbio;
    Se riesci ad aspettare e non stancarti di aspettare, [...]"

    Interessantissima anche la griglia di previsioni sul cambio Eur/Usd entro la fine del 2012.

    A quel cartello aggiungerei una delle tantissime profezie di Roubini, che da anni vaticina la parità euro dollaro.

    Magari nel 2045 accadrà e il buon Nouriel, dalla tenda di rianimazione, indirà conferenze stampa a go-go in cui rivendica la paternità della previsione.

    Incuriosito dalla posizione di HSBC che vede addirittura 1.44 dollari per 1 euro, ho letto questa motivazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'apocalisse alberga nei cuori
      dove angeli e diavoli non hanno diritto
      Metatron non è arrivato ritto
      cammina in cielo con i suoi amori
      poeta anonimo

      Elimina
  2. "Magari nel 2045 accadrà e il buon Nouriel, dalla tenda di rianimazione, indirà conferenze stampa a go-go in cui rivendica la paternità della previsione."


    Anche Marx aveva capacità previsionali?
    http://notiziegenova.altervista.org/te-lo-nasondono/3363-paolo-becchi.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo,

      Vloganza.tv non è il posto adatto per questa immondizia, ricordatelo e la prossima volta tienila per te.

      Elimina
    2. filosofia e finanza non vanno d'accordo, essendo un filosofo meschino e trader ( in cerca di una nuova patria visto l'immondizia anti-sistema pro-apocalisse pronosticate ... ) perchè ? perchè il pensiero razionale tutt'al più è una base, anche se non unanimamente condivisa della filosofia, in finanza invece si ha l'irrazionalità del proprio ego a decidere quali sono posizioni da lasciare aperte o da chiudere ... ne sò qualcosa. Quindi il bravo finanziare è anche un bravo filosofo che conosce bene la propria e l'altrui razionalità, mentre il bravo filosofo, per natura parla solo nella sua sfera intelletiva o al massimo con i suoi discepoli, che da piccola cosa, può far nascere un'oceano, vedi S.P.A. come io le chiamo, Socrate, l'immenso Platone e Aristotale, che diedero vita al pensiero ( come noi oggi pensiamo, noi occidentali ) con certo un pizzico di cristianità e culti paganeggianti, quindi Luciano hai completamente ragione, l'immondizia è solo l'arte 'povera' un metro comunicavo propagandistico.
      esiliato.economico
      ps trovi bella la poesia ? Ma chi è metatron ?

      Elimina
  3. Il finale dell'intervista di Gabriele Vedani è pura saggezza. Alla Grecia, di cui si parla fin troppo (mediaticamente, quindi in modo non casuale) bisognerebbe aggiungere anche Cipro, che se è vero che conta per meno di un decimo sia come popolazione che economia, ha fortissime analogie con la Grecia per il modo in cui il paese è pervenuto al fallimento finanziario conducendo un'allegra gestione del bilancio statale, per cui dovranno intervenire dall'esterno esattamente come per la Grecia, perpetuando l'errore evidenziato nel finale di intervista. Ma la cosa più irritante è che tutto ciò passa sulle teste dei cittadini (senza che mai siano individuati ed additati i responsabili) i quali dovrebbero pure bersi le interpretazioni superficiali, approssimative ed incongrue che propinano i mass media. E' sempre più faticoso doverli ascoltare e vedere questi pseudogiornalisti ed esperti, perché la tentazione di spegnere definitivamente il televisore è forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e non sottovaluterei il ducato di Parma, Piacenza e Guastalla ....

      Elimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".