Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 17 aprile 2012

Stime di crescita all'olio di ricino

Il Fondo monetario internazionale migliora le previsioni sulla crescita globale, gli Stati Uniti sostengono le prospettive anche se i miglioramenti rimangono molto fragili, la zona euro si è stabilizzata nonostante debba affrontare una contrazione dell'economia e il rischio potenziale di un'insolvenza...
sul debito sovrano sovrano.

Giulio Baresani Varini - Responsabile pianificazione del risparmio di Millenium Sim a Milano: "Lo stato spende 730 miliardi più 80 di interessi, metà del Pil, non è possibile per il servizio che da agli italiani che non possa tagliare la spesa di qualche decina di miliardi".


6 commenti:

  1. ho dei dubbi che l'azione del governo si possa limitare a tagli, debito e giustizia... ma sarebbe un buon inizio

    eman

    RispondiElimina
  2. Niente da dire. Lucido e chiaro come sempre.
    L'unica vera riforma strutturale è quella delle pensioni. Per il resto minipatrimoniale sugli strumenti finanziari , IMU e una maggior attenzione all'evasione fiscale. Poi chiacchere o poco meno . Tanto, rispetto all'immobilità della politica tradizionale. Poco rispetto alle aspettative.
    GioC

    RispondiElimina
  3. L' FMI è bravissimo a prevedere il meteo del giorno prima ,riguardo al futuro spesso sembra uno di quei programmi che ti consigliano i numeri del lotto.

    RispondiElimina
  4. la frase "....è la Francia che mi preoccupa......" è pesante come un macigno e ancor più in quanto in pochi/pochissimi ne parlano.
    Gli esami per l'Italia non sono finiti.
    Grazie della chiarezza
    wsereno

    RispondiElimina
  5. Ottimo intervento di Baresani Varini anche stavolta.
    Monti deve osare di più.
    Bloomberg ha dato la notizia che dal 2010 ad oggi e specialmente negli ultimi mesi la Francia e la Germania si sono scaricate in maniera pesante di titoli di Stato dei paesi periferici, al contrario questi, con le banche attraverso il carry-trade dell'LTRO se ne sono appesantite, indi il rischio dei debiti sovrani si è trasferito al sistema bancario, infatti lo si è visto in questa settimana nei titoli Unidebit, Intesa ecc...
    Brutti segnali!

    RispondiElimina
  6. Grande!! Visto anche sul "Fatto Quotidiano"...a riconferma della grandissima qualità di questo servizio!!...ora la sfida allargandosi la platea è di restare oggettivi e critici come sempere...vedremo... auguri!!!
    Fabio

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".