Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

sabato 21 aprile 2012

Né troppo pessimisti né troppo ottimisti

Il prezzo del rame potrebbe salire dopo che il Fondo monetario internazionale ha alzato le stime sull'espansione economica globale e la produzione industriale della Cina è cresciuta oltre le previsioni a marzo. Il prezzo del petrolio sale in seguito all'aumento della fiducia del mondo degli affari...
tedesco, si restringe il differenziale tra Wti e Brent.

Lorenzo Paloscia - Trader e Gestore di Etruria Capital Mgmt: "Le banche centrali stanno facendo di tutto per tenere su l'economia, vuol dire che quando vengono meno questi sostegni artificiali c'è il rischio che l'economia si risgonfi, è bene essere cauti".


2 commenti:

  1. Non serve essere ottimisti o pessimisti. Semplicemente occorre essere realisti. La realtà dice che l'economia occidentale è basata sui consumi, e solo marginalmente sulle produzioni. Ora la misura dei tecnocrati, inisbisce la capacità di consumare, ed aumenta i costi di produzione rendendo il produrre una cosa impossibile. L'aumento spropositato delle tasse, senza tagliare la spesa, e sopratutto la corruzione, fa si che non si riesce a diminuire l'esposizione con il debito. Dicono che l'Italia non è insolvente, ma poi si sente di imprenditori che hanguppano perchè non pagati. L'Italia è insolvente con le sue imprese. Lo spread aumenta rendendo vano l'aumneto delle tasse. Equitalia chiede le tase con interessi da usura, anche a chi non è stato pagato ( dallo Stato in primis ma anche dalle altre ditte). Con l'Imu e i costi energetici alle stelle si chiuderà anche quello che rimaneva dell'economia, ovvero le produzioni agricole di qualità, visto che il comparto agricolo non potrà sostenere i costi tributari e l'Imu sui beni strumentali. Secondo me il cordone della borsa doveva restare in mano a Tremonti...Mi chiedo se questi autogenerati tecnici ( anche se non si è capito di che cosa ), avranno il vitalizio e la pensione una volta che finalmente se ne andranno ( sempre che se ne andranno).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel trading bisogna essere realisti. Le emozioni non devono mai prendere il sopravvento, nessuno spazio a speranza o a paura ma solo ad un ragionato piano di trading realizzato con un approccio probabilistico e non deterministico.

      Mentre nella vita di tutti i giorni possiamo tranquillamente permetterci di essere ottimistti e magari lasciarsi prendere anche dalle emozioni. Come diceva Tonino Guerra nella famosa reclame "L'ottimismo e' il profumo della vita".

      Vedere il bicchiere mezzo pieno aiuta a trovare le forze per superare anche le peggiori difficolta'. Sono sicuro che gli Italiani troveranno il coraggio per leverarsi dalle balle i politici parassiti e i banchieri senza scrupoli (spero in un modo pacifico) e torneranno a godersi il proprio paese.

      Elimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".