Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 20 marzo 2012

Per il risparmio il rischio latente è sempre forte

Il mercato azionario europeo cala per il secondo giorno consecutivo in seguito alle aspettative di rallentamento della crescita cinese. La volatilità misurata dall'indice VStoxx aumenta del 10 percento mentre il volume di azioni che cambiano mano risulta inferiore del 14 percento alla media registrata nei...
passati trenta giorni.

Gianluca Braguzzi - Responsabile finanziario di PairsTech Capital Management: "La sottovalutazione del rischio da parte dei risparmiatori favorisce l'approdo di grandi quantità di denaro verso i prodotti bancari perché offrono una remunerazione che fino a due anni fa non ci si poteva nemmeno immaginare".


4 commenti:

  1. Da quando ho scoperto Vloganza vi seguo con grande interesse. Complimenti.Non mi sono chiari i rischi a cui accenna Braguzzi della raccolta bancaria tramite ad esempio conti deposito. Al massimo dovrebbero avere il rischio "Paese", almeno fino a 100.000 Euro.
    GioC

    RispondiElimina
  2. L'unica differenza fra Madoff e Profumo &C è che il primo ha preso 60 anni il secondo 60 milioni.

    RispondiElimina
  3. Troppo accento sulla volatilita' ... il problema e' semplicissimo.. da inizio anno il mercato e' cresciuto grazie alla liquidita' data da BCE alle banche che acquistanto govis hanno abbassato lo spread ... e migliorato il mark to market nei loro balance sheet ... ora il mercato stornera' per un fatto semplicissimo: non c'e' crescita reale ... pil in contrazione ... consumi inesistenti ... non c'e' creazione di posti di lavoro di qualita' ... salvo aziende estremamente qualitative (luxury , grossi exporter , monopolisti tipo Terna...) il resto sara' estremamente penalizzato. Anche i bancari andranno giu' ... Ciao, Bruno

    RispondiElimina
  4. Gianluca Braguzzi21 marzo 2012 22:36

    @GiocC. I 100.000 sono una barzelletta...come accennò l'ex ministro Sacconi prima di essere zittito la garanzia dello stato potrebbe essere solvibile dal 2200...è come se tutti gli italiani facessero un incidente d'auto lo stesso giorno, nessuna compagnia riuscirebbe a coprire i rischio. Allo stesso modo lo stato per i depositi bancari. Anzi come dissi a Luciano mesi fa, questa garanzia dello stato italiano è stata una delle cause principali della crisi del debito pubblico italiano. Anche solo un intervento del 10% (10300 euro)porterebbe una crescita enorme del debito pubblico.
    @Bruno : pienamnete d'accordo.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".