Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

giovedì 15 marzo 2012

Non si esce dalla crisi senza una strategia di crescita

Il debito pubblico aumenta fino al record di €1.936 miliardi a gennaio a causa della quota pagata ai fondi di salvataggio europei e ai depositi del Tesoro presso la Bce. Lo stato vende €6 miliardi di debito, il rendimento sul Btp triennale scende ai minimi dall'ottobre 2010. Il Cancelliere Angela Merkel...
incontra il Presidente del Consiglio Mario Monti, e confronta l'uscita dalla crisi alla scalata di una montagna.

Philip Corsano - Economista di Gnostam LLC a Seattle, Washington: "Il debito pubblico come percentuale del Pil sicuramente aumenterà, non tanto per i pagamenti una tantum ma per il fatto che la crescita italiana è destinata a diminuire in seguito all'austerità voluta per uscire dalla crisi".


6 commenti:

  1. Grande Corsano come sempre. E' sempre bello saper che qui in Italia ed in Europa ci affidiamo a persone che non hanno la più pallida idea di come affrontare il problema crescita. Rimpinguare le banche non serve...e la Merkel è geniale: salire una montagna infinita senza cima è un' immagine fantastica della situazione! Come dice Piglia siamo al teatro di Ionesco, ma se a tutti sta bene così non c'è altro da fare che godersi lo spettacolo.

    RispondiElimina
  2. Volevo chiedere a Philip se anche gli americani hanno la sindrome della "persona", ovvero non contraddire quello che sta o non sta facendo perchè non è cosa buona e giusta!!!
    E' strano come all'estero vengano proiettate immagini distorte del Nostro paese ma anche di altri; credo che sia un problema giornalistico e qui, prima o poi, si dovrà intervenire.
    Nel paese delle PMI, parlare di diritti, privilegi e parassitismo suona come una presa per i fondelli poichè dopo aver mantenuto per decenni una piccola parte della popolazione, ci si prende pure dei "viziati".
    Non so se si sa all'estero ma in questo paese tutte le attività produttive che non rientrano in FIAT, AlItalia ecc... ovvero tutte quelle mastodontiche, per noi, realtà pregne di politica e sindacati...hanno vissuto e vivono, ancora per copo, grazie solo e soltanto al proprio sudore.
    Qui in Italia per gente che non fa parte di quelli sopra, ovvero il 90%, non è mai esistito un sussidio, un aiuto, un ricollocamento mai.
    Quando senti un tedesco, scandivano, spagnolo che hanno questo e quello ti senti umiliato.
    Quando senti parlare dell'Italia, della Grecia e poi leggi dei loro stipendi, quando da noi sono così da 12 anni...ti senti umiliato.
    Quanto senti un Monti che dice che la colpa è degli italiani e che lui intende cambiarli...ti senti "cornuto e mazziato".
    Dico io, ma è lo Stato malato o la società ? no perchè di gente indebitata stile americani qui in questo paese, ancora per poco, non ne esiste. Qui si spendeva quello che si aveva, qui si fanno figli solo se li puoi mantenere.

    Fino a questo momento su Monti tacciono tutti o quasi, come mai ?
    L'Italia ha il cancro, questo cancro è lo statalismo, di tutto quello fatto da Monti nulla è riconducibile ad una lotta contro il cancro.
    Le ulteriori tasse potevano essere assimilate alla chemio, ma di certo al paziente doveva essere imposto di smettere di fumare e di bere...così non è stato fatto, non un taglio, niente di niente.
    Parliamo di art.18, liberalizzazioni ecc... quando abbiamo una cisterna che è un colapasta ?
    So benissimo perchè i tedeschi appoggiano Monti, a differenza della Grecia l'Italia ha un sistema produttivo, per poco ancora, e loro fanno di tutto per distruggerlo...siamo sempre stati il loro nemico più acceso. Ecco perchè non si è levata una sola voce contro Monti per non aver tagliato sprechi e ruberie ovvero stipendi pubblici e consulenze, cosa fatta e imposta alla Grecia.
    Ma non capisco perchè gli americani tacciono, non capisco perchè non ci si comporti come il "bambino e il re nudo"... quindi limitarsi a denunciare quello che si vede.
    Forse Voi, la, non ve ne rendete conto ma qui è un disastro eppure la lettera della BCE, esprimeva esattamente quello che voleva il popolo sovrano italico e che chiede da tempo: adeguamento età pensionistica alle aspettative di vita, taglio della spesa pubblico in eccesso ovvero P.A e ruberie varie, liberalizzazioni, normalizzazione tasse.
    Ma Vi rendete conto che per la prima volta nella storia "uomini di finanza e uomini di popolo" sono in accordo ? e avendo questo che si fa ? nulla, si tace.
    Al di la di tutto l'Italia ha un solo problema, la cosa pubblica e non è la sanità, le forze armate, di polizia ecc... ma sono tutte quelle strutture che vanno dalla Presidenza della Repubblica al bidello e che vanno cancellate o riportate alla normalità.
    Da servitori, a serviti, non è forse lo stesso comportamento delle cellule cancerogene prima buone poi impazzite e padrone del corpo fino alla morte ?
    E per cortesia, non diamo colpa all'italiano medio del fatto che quelli, anche Monti, son li perchè son stati messi dal popolo, il popolo per farsi rispettare, riportare tutti sotto il suo controllo dovrebbe e potrebbe fare solo e soltanto quello che sempre è stato fatto da millenni. Volete questo ? molto presto arriverà solo poi non stupitevi.

    Davide

    Continua...

    RispondiElimina
  3. ...riprende

    In Europa il virus dei regimi mai si è estinto, siamo oggi all'Euroregime...poi ci sarà una guerra, tutti a parlare di pace dopo e poi nuovamente guerra.

    Mai nella storia un singolo popolo europeo si è piegato, è come mettere una belva in gabbia, prima o poi riesce a liberarsi e a vendicarsi.

    Questa Europa non è più quella pensata dai padri anzi, è proprio quella per cui ci si è battuti da millenni.

    A volte si vivono momenti storici, solo che pochi riescono ad accorgersene visto che gli atri guardano alla storia sempre e solo con gli occhi della storia.

    Saluti, Davide.

    PS: Chiedo scusa per la lunghezza.

    RispondiElimina
  4. Si purtroppo si parla molto poco delle strategie per aiutare l'impiego. L'art 18 va bene se abbiamo una cultura di impresa diffusa. In tutto il mondo l'impiegato e' quasi sparito, e' tutti sono piu' o meno liberi professionisti, ma il training per questo non c'e', e percio' la politica in Italia e' quella del ribasso... Call center con "salari" da Cina....

    RispondiElimina
  5. Davide: quello che dici e' una cosa molto chiara. Io quando vado in Italia, e vado alle poste del paesotto dove ho casa, vedo file interminabili di persone che hanno pensioni. Non solo persone anziane, ma persone che francamente sono stati come dici dipendenti di qualche ente pubblico e che riscuotono grandi pensioni. Mi ha sempre fatto arrabbiare perche' come dici c'e' una parte sana del paese che oggi nel 2012 e come quegli immigrati che lasciavano i campi dei mezzadri e andavano in cerca di lavoro in Nord Europa e Svizzera. Oggi i mezzadri hanno al laurea e vanno a lavorare nella City finche dura. Eppoi?

    Il vero problema Italiano per me e' il campanilismo e il provincialismo. Da qui i problemi che per esempio io stesso ho, come tanti Americani e quello di essere rilevante in un senso economico. Tutto muta ad una uber velocita'. Oggi debbo pensare a quali possono essere i risvolti economci di intere industrie che non esistono. Vengo pagato per azzeccarci. Percio' e' uno sforzo molto grande, ceh debbo fare, perche vivo in un mondo di vera libera CONCORRENZA.

    Ecco quello che mi disturba dell'Italia e il suo completo CORPORATIVISMO. La furbizia di essere membro di un gruppo protetto, conta molto di piu' di quello che sai fare... [Notai, Parastato, Consiglio dei Ministri].

    La vera giustizia sociale per me e' quando le opprtunita ci sono per quelli che hanno sia capacita' che voglia. Ecco se un e' furbo ed entra in una delle categorie protette in Italia ad una tenera eta', ecco che i fa una vita agiata e poco soggetta a concorrenza. Ma questo rende, come tu dici la parte sana del paese molto piu' vulnerabile.

    Spero che Monti abbia il coraggio di affrontare le vere "caste". Notai, assurdo solo Italico, e tutto il parastato parassitario che succhia la midollo produttivo del paese.

    Pero' siccome questa e' una classe che vota. sara' difficile sottrarre i loro privilegi.

    Grazie dei tuoi commenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido pienamente! Solo tasse sui soliti noti e NESSUN taglio della spesa pubblica improduttiva. E' inconcepibile che negli USA con 250 milioni di abitanti verso 50 milioni dell'Italia ci siano meta' dei perlamentari italiani!! E' la classe politica corrotta che ha portato l'Italia in questa situazione. Invece di approfittare dei 10 anni a tassi di interesse irrisori per tagliare i costi non produttivi e per rilanciare il paese incrementando le spese di ricerca e sviluppo, hanno solo pensato ai loro meschini interessi. Anche ora non ho visto nessun taglio dei loro stipendi e del numero dei parlamentari. Nessun taglio inoltre ai privilegi delle corporazioni....
      Si parla di un 20% in meno di parlamentari dal 2015!! Ne basterebbe un quarto da subito. Spero veramente che abbiano un sussulto di dignita' e se ne vadano tutti altrimenti l'Italia non si salvera' nel medio termine.
      grazie per le preziose analisi che periodicamente ci fornite.
      cordialmente
      marco

      Elimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".