Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 5 marzo 2012

Antico proverbio cinese: non temere di crescere lentamente, temi solo di rimanere fermo

La Cina corregge al ribasso l'obiettivo di crescita economica fino al 7,5% dal precedente 8% perseguito dal 2005, il paese sottolinea la propria determinazione a ridurre la dipendenza dalle esportazioni e dalle spese in conto capitale mentre intende assecondare l'aumento dei consumi. Il mercato azionario, le...
materie prime e le obbligazioni reagiscono con un calo.

Roberto Malnati - Responsabile della ricerca di Global Opportunity Investments a Lugano: "Il ruolo di superpotenza della Cina non è trascurabile, le risorse mondiali diventeranno sempre più disponibili per chi ha capitale da impiegare, come i cinesi, e sempre più rare per chi invece ha debiti, come il mondo occidentale".


14 commenti:

  1. Apprezzatissima eccome (come sempre, del resto) la competenza di Malnati sulle oscure dinamiche dell'economia cinese. La chiarezza di esposizione, fa il resto.

    Mi domando come riesca ad essere così aggiornato, stando a Lugano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maurizio Piglia6 marzo 2012 02:17

      Non e' la disponibilita' di informazione che manca, se sei un professionista.
      E' la capacita' di analizzarla, selezionarla, filtrarla e trasformarla in un giudizio...in altre parole, non importa dove sei localizzato, se hai accesso al web e a sistemi informativi come Bloomberg. Importa come ragioni..

      E' anche vero che l'intelligenza resta qualcosa di distribuito in maniera ineguale.

      Fortunatamente...

      Elimina
    2. Esattamente. Vale in tutti i settori, anche quelli scientifici, storici, culturali, ecc., la capacità di cogliere particolari, correlazioni, innovazioni, motivazioni, ecc., di elaborare le informazioni ed intuizioni, di dare un senso ad argomenti che prima erano approssimativi o pregiudizievoli, può essere apportata anche da un non addetto ai lavori, un non accademico ed ortodosso, ma un semplice studioso dotato di talento. E quando capita di solito gli ambienti chiusi dell'elite rimangono sconcertati ed indisposti ... :-). Grazie alla rete da anni questi talenti possono almeno parzialmente emergere, comunicare e divulgare. In tal modo l'arte maieutica contagia positivamente coloro che ricercano e si diffonde stimolando reazioni ed esprimendo potenzialità latenti ...

      Elimina
  2. Davvero preparato complimenti

    RispondiElimina
  3. Siete stati bravissimi, in particolare ho apprezzato la competenza tecnica di Roberto Malnati, grazie a entrambi per consentire a noi italiani, troppo provinciali culturalmente, di aprire gli occhi e lanciare lo sguardo oltre i confini della nostra italietta, per cercare di capire cosa accadrà in prospettiva a livello internazionale e di quale potenza di fuoco economica e finanziaria disponga la Cina

    RispondiElimina
  4. Roberto è l'enciclopedia omnia sui mercati asiatici.
    Franco.

    RispondiElimina
  5. Hans Castorp6 marzo 2012 03:37

    Sempre ottime le interpretazione del mercato di Malnati, come alcune osservazioni poco notate dagli "addetti".
    Complimenti per la "trasmissione".

    RispondiElimina
  6. Nuovo proverbio Cinese .Non temere di crescere lentamente temi di stare fermo o peggio di crescere troppo velocemente........

    RispondiElimina
  7. Complimenti a Roberto per questo interessantissimo video sulla Cina.
    Grazie per continuare a fornire informazioni economiche di alto livello.
    marco

    RispondiElimina
  8. Mi unisco al coro generale di elogi al Malnati che unitamente al Piglia sono i miei preferiti.

    RispondiElimina
  9. A proposito di antichi proverbi cinesi, citerei il seguente: "non potete impedire agli uccelli di sventura di volare sopra le vostre teste, ma potete impedire loro di nidificare nei vostri capelli" che si attaglia perfettamente alla situazione italiana, che temo non lo conosca e lasci troppo spazio alla nidificazione degli uccelli di sventura ...

    RispondiElimina
  10. Troppo gentili :) Non sono sicuro di meritami tutti questi complimenti.

    Mi permetto di segnalarvi un contributo interessante. Sul Financial Times è appena uscito un articolo firmato da Stephen S. Roach : Beijing’s lessons for central banks

    RispondiElimina
  11. Malnati è un mostro di cultura macroeconomica e di capacità interpretative della realtà globale anche dal punto di vista geopolitico, ed è uno cei pochi conoscitori della realtà dei mercati asiatici che saranno sempre più inportanti per l'economia globale. Io ero rimasto affascinato nell'ascoltarlo dal vivo a MIlano in un suo intervento presso la banca dove ho il conto, ha una capacità di rendere semplici anche gli argomenti più complicati, e li rende accessibili anche a chi non ha basi economiche (non è il mio caso, ma penso che usi un linguaggio molto facile e trasparente)
    Bravo anche a Luciano come sempre
    Saòluti
    Pierantonio Fabrizio Maria

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".