Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 27 gennaio 2012

Una montagna di imbecillità e di scemenze

Il governo Monti è pronto ad approvare un decreto legge finalizzato a semplificare la burocrazia e a sostenere la produttività mentre cerca di modernizzare la quarta economia europea ed evitare il collasso da crisi del debito. Il Tesoro vende 11 miliardi di buoni ordinari, l'obiettivo massimo...
dell'asta odierna i rendimenti calano sotto al 2 percento, il livello minimo dal  maggio scorso. Le istituzioni finanziarie internazionali hanno ridotto il loro supporto al debito delle banche e dei governi di Italia, Francia e Spagna nel terzo trimestre, secondo i dati della banca dei regolamenti internazionali. (Più commenti alle affermazioni fatte nel discorso sullo Stato dell'Unione dal Presidente Barak Obama e alla corsa di Ron Paul a candidato repubblicano per le prossime elezioni presidenziali).

Maurizio Piglia - Direttore investimenti della banca Savings & Investments a Auckland, Nuova Zelanda: "I dati della Banca dei regolamenti internazionali mettono l'ultimo chiodo sulla bara della speculazione, le teorie del complotto come la scusa della speculazione sono una montagna di imbecillità e di scemenze, molto più comodo di assumersi le proprie responsabilità".


7 commenti:

  1. ho ascoltato con grandissimo interesse queste interviste di Ron Poul , sarebbe interessante sapere qual'è l'opinione di Maurizio Piglia e tutti gli altri ospiti di Vlognaza in merito hai temi trattati in queste interviste .

    http://www.youtube.com/watch?v=MCt2yRqlCcQ

    http://www.youtube.com/watch?v=cPetOvo_uZY


    Saluti a tutti e complimenti per la grandissima qualità e schiettezza delle informazioni divulgate .

    Gianluca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se Ron Paul diventasse presidente degli USA e realizzasse anche solo la metà del suo programma, sono convinto che il mondo diventerebbe davvero un posto migliore dove vivere.

      Elimina
    2. Maurizio Piglia31 gennaio 2012 05:11

      Su questo, siamo abbastanza d'accordo!

      Elimina
  2. Sempre illuminati i commenti dalla Nuova Zelanda. Ripropongo un tema espresso tempo fa.. Lo so puo sembrare qualunquista ma che ne pensate?? Ora sappiamo che i dipendenti pubblici di questi tempi sono dei "privilegiati" in quanto a tutele e oriri di lavoro e spesso anche a livello di trattamento economico. Per non parlare dei tanti boiardi di stato, amministratori di società pubbliche, politici di vario grado e ruolo. Insomma qualche milione di persone che mentre il paese galleggia è ipertutetalato e spesso privilegiato. Perchè non li paghiamo per qualche anno con titoli di Stato? Per i parlamentari e consiglieri regionali provinciali ecc.. proporrei dei btp decennali privi di cedola emessi appositamente. Sarebbe un bel segnale.. Sarebbe appunto..

    Buon fine settimana a tutti a avanti così Vloganza!

    bruno

    RispondiElimina
  3. Salve e complimenti per il video, sono un ammiratore di Piglia e lo seguo con interesse. VOlevo porre un argomento di discussione che a me sembra molto interessante e riguarda la Grecia. Su internet se ne parla molto poco ma pare che all'epoca dell'entrata in Europa della grecia l'allora governo di Simitis organizzò segretamente delle operazioni con una banca americana che tanto sappiamo tutti qual'è. Questo permise al governo greco di accedere al denaro facile della bce. Insomma un mostruoso cavallo di troia, il tutto senza che andasse in galera nessuno, e come risultato oggi i greci muoiono di fame e l'entourage di allora non è stato minimamente perseguito. Secondo voi ci sono gli estremi per agire contro queste persone? e perchè non è stato fatto? Perchè non si pongono dei limiti a quello che queste grosse banche possono fare in termini di operazioni di swap?

    RispondiElimina
  4. Grandissimo Maurizio! Volevo proporre a Luciano, come sempre perfetto intervistatore, di divulgare in uno dei prossimi video con Maurizio, un po' di notizie economico-sociali sulla Nuova Zelanda, dove lui vive. Sappiamo già alcune cose, tipo bassa tassazione, bassa criminalità, poca burocrazia etc, potresti stimolare Maurizio a parlarci magari un po' del punto di vista territoriale, sociale e microeconomico, per es in quali luoghi si vive meglio, il clima, il mare e le montagle, se ci sono delle comunità di italiani, in quali settori si può cercare lavoro, se vale la pena fare investimenti reali (immobili, attività da gestire direttamente) per trasferirsi li dall'Italia etc, insomma fornire una guida sul paese agli antipodi dell'Italia che tanto lo ha affascianto da farlo diventare la sua seconda patria e pubblicizzarlo un po', per offrire un'alternativa di scelta rispetto ad altri paesi come Brasile o Russia per esempio, che stanno vedendo italiani spostarsi a vivere e lavorare per lo meno per parte dell'anno.
    Grazie ancora e vivi complimenti ad entrambi.
    Pierantonio Fabrizio Maria
    PS In effetti, come ho letto nel commento precedente, sarebbe il caso di indagare meglio sulle responsabilità di Simitis e sugli uomini di Golman in Grecia che lo hanno aiutato a truccare i conti, e fare pagare qualcuno per quanto combinato ...

    RispondiElimina
  5. Sono finito qui per caso.
    Mi pare interessante, ritornerò.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".