Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 18 gennaio 2012

La faccia di una persona non preoccupata

La Grecia e i creditori privati iniziano le trattative finali per rinegoziare il debito, gli investitori potrebbero ottenere contante e valori di circa 32 centesimi per ogni euro di obbligazioni governative. Il Fondo monetario internazionale propone di aumentare la sua capacità di prestito di $500 mld per proteggere...
l'economia globale dalla crisi europea. I profitti di Goldman Sachs calano del 58 percento e battono comunque le aspettative, dopo che la quinta banca americana ha ridotto salari e incentivi.

Marco Bonelli - Responsabile relazioni estere di CL King & Associates: "Visto che le valutazioni sono così compresse, visto che le stime sugli utili aziendali sono così contenute è molto facile ipotizzare che le aspettative vengano superate più o meno ampiamente e che il mercato azionario si apprezzi in conseguenza".


18 commenti:

  1. SIMPLY THE BEST!

    RispondiElimina
  2. Bonelli disse: mi preoccupo solo quando non sono preoccupato.

    "L'evasione fiscale non è il problema vero.". Applaudo fino a spellarmi le mani.

    "I problemi dell'Italia sono: numero 1 il debito pubblico, numero 2 l'inefficienza dello Stato." Applaudo fino a farmi sanguinare le mani.

    "Mi sembra che ci sia un moto populista contro gli evasori, piuttosto che un efficace rimedio per risolvere il problema." Applaudo con le orecchie e con le lacrime agli occhi.

    Tutto vero e tutto giusto.

    Detto questo, con realismo e considerando la situazione in cui eravamo tra novembre e dicembre, non so davvero quali grandi alternative avesse Monti per far abbassare i rendimenti dei titoli nel brevissimo periodo. E da un mese si stanno abbassando, mentre prima impennavano. Vediamo se con la fase2 esce davvero il Monti liberista. Vediamo ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non credo che Monti sia liberista, visto che le manovre tirate fuori dal cilinro, sono stataliste, mantenendo i costi dello Stato, le inefficenze, i privilegi, la spesa pubblica incontrollata. Ovvio che non ci puo' essere una fase2 di crescita, in quanto la fase 1 ha creato le premesse per la delocazione di imprese e capitali consolidando una recessione. Con le premesse della fase1, una fase2 è fallimentare exante. Nessun imprenditore penserà di investire dentro un paese cos' caro a un punto di vista statale con insostenibili tase, dirette ed indirette. Il pane è avvelenato dalle condizioni di semina, ( politica e Stato) e non certo dai panettieri/imprenditori che si trovano un prodotto tossico a prescindere da qualsiasi tipo i lavorazione. Il problema è che non si sono nemmeno individuate le cause della cancrena italiana, ma al solito, si è messa un pezza (tasse) per nascondere la ferita senza curarla. Di fatto, il Governo Berlusconi e il Governo Monti, sono la stessa cosa in Parlamento e questo impedisce qualsiasi cambiamento reale, perchè i personaggi politici, le lobby, gli interessi sono ancora al loro posto.
      Non credo nemmeno che il compito di Monti sia "salvare l'Italia", ma più propriamente è quello di salvare l'Euro ovvero quel sistema privato ed transustanziazionale (leva) che trasforma il nulla in moneta, e questo grazie alla fede dei taxpayers che si asumo i costi di questa transustanziazione, contro i loro stessi interessi. C'est tout.

      Elimina
    2. brava Neriana, ottime riflessioni! approvo al 110%!

      Elimina
    3. Lei in 20 righe ha fatto un'analisi fredda ma corretta della situazione italiana. Il problema però è questo: stante la situazione da lei delineata, come se ne esce?

      Elimina
    4. Plaudo a Bonelli ed alla sintesi di Neriana. Monti non è certo qui per salvare l' Italia, ma per salvare quelli che l' hanno messo lì, che puntualmente rimangono esterefatti da ciò che è riuscito a fare...personalmente rimango basito da tutti questi loschi figuri.

      Elimina
  3. Grande Bò,

    è strano, solo gli italiani residenti all'estero, dal Piglia passando per Corsano a Bonelli vedono il vero è grande problema dello spreco, ruberia, pubblica.

    Qui si parla, tv pubblica e non, solo di evasione come fosse più facile dar la caccia ai fagiani nel bosco quando hai quelli di allevamento a casa!!!!

    Si capisce la considerazione che hanno tutti questi politici e burocrati di Noi e questo perchè SIAMO NON VIOLENTI.

    Solo dall'estero ho sentito critiche verso Monti, qui c'è ancora il terrore di giudicare i fatti perchè "l'altro" potrebbe pensare che tu, noi, essi, sia, siamo, siano schierati.

    Paese troppo tollerante siamo.

    Davide

    RispondiElimina
  4. Bravo e simpatico Bonelli, ma temo che il suo ottimismo sui mercati azionari, che potrebbero in effetti crescere nella prima metà dell'anno, sia eccessiva e che nella seconda metà i guadagni verranno in buona parte rimangiati sulle notizie di crescita economica più lenta delle aspettative, influenzata dall'austerità europea e dal rallentamento degli emergenti.
    Pierantonio Fabrizio Maria

    RispondiElimina
  5. Bravo Bonelli, chiaro e lucido come sempre. E che ci aiuta a capire e a non preoccuparci (troppo). Solo un punto di disaccordo: sarò ottusa (o forse troppo poco competente) ma non credo che l'evasione fiscale italiana sia una "quisquilia", sopratutto se la vediamo nei suoi riflessi sulla convivenza civile e sociale. Non sarà l'unico o il più grave problema di questo paese, ma ........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bonelli mica ha detto che non è un problema, visto poi dove vive e che fine fanno gli evasori.

      Semplicemente se hai una perdita d'acqua prima corri a chiudere il contatore e poi, una volta tappata la falla, vai a prendere per le "orecchie" quello che non mette la sua parte.

      Lo facciamo tutti i giorni per noi stessi, perchè non lo pretendiamo anche per la cosa pubblica ?

      Ciao, Davide.

      Elimina
    2. Va bene mi avete convinta che l'evasione sia un problema meno rilevante del problema numero 1 (debito pubblico) e del numero 2 ('inefficienza dello Stato). Ma non potremmo tappare la falla e insieme (non dopo!!!) prendere per le "orecchie" quelli che non mettono la loro parte? Anche perchè le due cose non sono così tanto disgiunte........

      Elimina
  6. Mi fa specie il suo nik Agricoltore, visto che proprio gli agricoltori sono stati messi in mutande dal Governo degli "imparati", dato che la rivolutazione assurda dei redditi catastali e l'IMU sui beni strumentali, ( stalle, rimesse attrezzi, case coloniche, agriturismi, conigliere e pollai) creeranno un diastro sulla già disastrata economia agricola. Certamente gli agricoltori, che hanno il pregio di avere salavato aree marginali, creando le condizioni per un turismo culturale e paesaggistico, non sopravviveranno a questi costi IMU.ed ai costi energetici che servono all'agricoltura. Non solo non si coglieranno più ne arance ne uva ne carciofi, ma non si metterà nemmeno più il grano, creando un abbandono del territorio. Ora non vedo perchè lei se la prende con chi ha lasciato l'Italia, visto che Monti ha detto che con la manovra di ieri il PIL crescerà del 10% e questo potrà garantire lo stipendio a tutte le prebende statali, ministeriali, provinciali, comunali, regonali e cricchette varie. Certo, permetta che io dubiti del fatto che c'è ancora un imprenditore disposto a mettere uno zecchino nel campo dei miracoli dei tecnocrati dal compasso in mano.

    RispondiElimina
  7. Gentle Neriana mi pare che lei lavori un po' troppo di fantasia ed induzione...
    Non ho affatto detto di prendermela con chi ha lasciato l'Italia ma al limite di non capirne i motivi che riguardano evidentemente dei vissuti strettamente personali ...per gente come Piglia ho una grande stima anche se se ne e' andato agli antipodi..mentre mi disgusta chi rinnega le proprie origini ,disconosce la propria patria e bandiera e sputa nel piatto dove mangia o ha mangiato.
    La gente vale solo per quello che pensa ,che dice , e che fa..e nient'altro...
    Nessuno vorrebbe un commissario liquidatore come Monti al governo a darci l'olio di ricino oltretutto senza mandato democratico....ma a questo punto non vedo cosa dovrebbe fare o inventarsi per ricostruire la baracca dalle macerie in cui l'hanno demolita la banda di cazzari che lo ha preceduto, se non raschiare il raschiabile nell'immediato e cercare di ridare fiducia nei mercati nel tempo scarso che ha a disposizione e senza uno zoccolo parlamentare certo .
    Quanto gli agricoltori stia tranquilla che in passato hanno attinto alle cassse pubbliche piu' di quanto lei possa immaginare e continuano ancora a farlo con le truffe sulle quote latte ..per cui se gli si chede qualcosa non vedo nessuno scandalo .
    Piuttosto che rivedere i saltimbanchi e puttanieri di prima meglio Monti..perche' sa' .. non so lei ...ma io il 9 novembre ,mentre testa d'asfalto da arcore rideva a 4 ganasce , me la stavo per fare sotto ..
    Il nano di arcore effettivamente in quasi 20 anni che ha avuto a disposzione ne ha creati di campi di miracoli..peccato che poteva piantarci gli zecchini solo lui..

    Stia bene e mi saluti ll nano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco perchè il 9 novembre si ed oggi no visto che il Sig.Monti, quello del "culo" a Bill, non ha suturato nessuna vena e anzi ha aperto al max i rubinetti dei moribondi...NOI.

      E si che era un tecnico senza il problema del voto ma sopratutto senza il problema dei "voti con le gambe".......

      Neriana ha perfettamente ragione ma per evidenza, il Sig.Monti sta rinviando la morte del moribondo perchè queste zecche che abbiamo nel pubblico hanno in comune con quelle dei cani solo l'attività da succhiatrici e non di certo l'intelligenza di saper quando smetterla.

      Certo che a veder il "topo" aggirarsi come un vampiro, ancora, si fa fatica ad accettare sempre un nano come male assoluto oppure dobbiam pensar male ???? del tipo schierato a dx o sx o più semplicemente stipendiato dal papà pubblico ???

      Si metta l'anima in pace Agricoltore, l'era degli evasori e dei tassari è finita, Monti sta rimandando il problema e più lo rimanda e più sarà esplosiva la risposta...semplice fisica.
      E per la cronaca, la gente NORMALE che non ha mai evaso sa benissimo che il debito non vien fatto dalle entrate ma dalle uscite, dunque inutile di sforzarsi nel creare il criminale assoluto, l'evasore, perchè al n°1 rimarrà sempre il ladro di Stato, dal bidello al Presidente della Repubblica.

      A Lei, Davide.

      Elimina
    2. Sig Davide confesso che tra topi,cani ,zecche e vampiri non ho capito granche’ di cio’ che vuol rappresentare .Cos’è un trattato di entomologia ??

      Monti non e’ mago Merlino ne’ tantomeno possiede poteri soprannaturali sui mercati…il fatto che lo spread da dopo il suo incarico non abbia registrato nuovi massimi dal famoso 9 novembre e stia lentamente scendendo la china lo giudico un mezzo miracolo ..se lei e’ appena pratico di mercati finanziari sapra’ che conquistarsi la fiducia di essi e’ un’impresa faticosa ..perderla bastano 10 minuti. Fosse rimasto il buffone di arcore al timone si sarebbe rivisto il naufragio del giglio in formato paese..su questo ho pochi dubbi.

      Forse è un’Italia autarchica quella che vuole..senza Stato né servizi sociali ??
      Sono del parere che lo Stato vada in qualche modo riorganizzato e reso piu’ snello ed efficiente ..sempre se ci si ritrova sul concetto di efficienza ..ossia produttivita’ di beni/servizi per unita’ di costo …
      Non mi pare di aver fatto trapelare il concetto di mantenere l’attuale apparato pubblico ,centrale o locale ,con la mole attuale …non era sostenible gia’ 10 anni fa figuriamoci oggi .
      Personalmente amministrazioni come le provincie non capisco a cosa servano se non a mantenere buoni gli elettorati cola’ parcheggiati dai partiti…

      Ma detto tutto cio’ non e’ sostenibile il concetto per cui vada azzerato tutto ,compreso il Presidente della Repubblica ,e vedendo nello Stato un parassita dall’intrusivita’ abnorme…
      Mi pare una visione manichea della realta’ e forse e’ il caso che chi ha questa visione della societa’ vada a vivere per conto proprio in un atollo di un qualche arcipelago esotico…che e’ quanto si appresta a fare nel prossimo futuro il suo amato bassorilievo umano con il casco di bitume in testa…

      Chi lavora in modo onesto (nel pubblico o privato ) si guadagna soltanto da vivere ..mentre chi evade sistematicamente il fisco e’ un ladro da perseguire ..punto...non perche’ lo dico io ..ma perche’ sottrae risorse al bene pubblico ..ossia a tutti noi…e crea distorsioni al mercato (spalleggiando la criminalita’) ..quello vero che produce ..non quello di fantasilandia in cui si crea ricchezza pigiando bottoni sui terminali o di improbabili analisti finanziari col futuro degli indici in saccoccia..



      Buona vita

      Elimina
    3. Ma Lei cosa ci fa qui ? sparla dei mercati e di chi ci lavora sui mercati, direttamente e indirettamente.

      Le sembra un comportamento logico ? Se è etero sessuale cosa fa ? va in un locale di omosex e si mette ad invieri e viceversa ?

      Se le fa schifo il calcio che lo guarda a fare ?

      Se le fanno schifo i mercati perchè ne parla ?

      Ma sopratutto se non conosce neppure "l'andazzo" del differenziale di pochi gorni or sono, perchè si permette ?

      Manco favole sono, visto che il 9 01 12 lo "SPREAD", si dice differenziale, stava a 5.30....non 4 mesi fa ma ieri l'altro.

      Si dice BCE...MLD di € in BIT...ecco perchè il differenziale inizia a scendere.

      Comunque, a parte i fatti, ma cosa vien qui a scrivere, inveire, offendere se non ha interesse nella materia, disprezza chi ci lavora; non sarà sempre la stessa storia della volpe e l'uva ? ci sono una infinità di forum per fare salotto e insultare, di cui uno creato anche da un INUTILE ANALISTA, GESTORE come dice Lei e che spesso vien intervistato qui.

      Mi stia bene, baciamo le mani.

      Davide.

      PS: Luciano, sei un santo. :)

      Elimina
  8. Sto facendo una ricerca sugli effetti collaterali che hanno gli stupefacenti sui 16enni...

    Comunque vi lascio divertire tra voialtri maghi della finanza d'assalto ....effettivamente sto solo a pèrde tempo...

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".