Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 16 gennaio 2012

Fumo, sostanza e leggerezza da scribacchini

I politici europei questa settimana devono rinvigorire gli sforzi per definire le nuove regole fiscali e ridurre il fardello del debito greco. Gli investitori ignorano il declassamento della zona euro effettuato da Standard & Poor's, il costo dei finanziamenti in Francia diminuisce all'asta seguita alla perdita della...
valutazione massima. Carnival registra il calo maggiore in oltre 10 anni alla Borsa di Londra dopo avere dichiarato che la messa fuori servizio della Costa Concordia costerà fino a 95 milioni di dollari.

Roberto Malnati - Responsabile gestione di Global Opportunity Investments a Lugano: "Il peggioramento della valutazione creditizia dell'Italia da parte di Standard & Poor's non fa nient'altro che certificare il costo di assicurazione del debito attuale ma è un non giudizio, è semplicemente la foto di uno status quo, una leggerezza da scribacchini".

- Risposta a Diego Moscardo: "Il declassamento del merito creditizio dell'Italia riflette l'interesse di qualcuno che vuole prendersi il paese e farne la propria filiale?".


5 commenti:

  1. Malnati ho appena iniziato a vedere questa intervista e sento che lei dice che i rapporti tra Germania e Grecia sono ottimi, lei forse "involontariamente" si sta riferendo al Target2 o mi sbaglio?
    Se è così aggiungo un articolo scritto su Businessweek.
    http://www.businessweek.com/magazine/germanys-hidden-risk-12142011.html

    RispondiElimina
  2. Mi chiedo e chiedo a qualche esperto se la crisi iniziata nel 2008 e che continua tuttora non abbia in realtà anche 2 cause di cui non si parla mai: 1° - problema fondamentale delle risorse primarie che si avvicinano all'esaurimento (vedi rame, nichel, petrolio ecc). Ricordo che non ci sarà un giorno nel quale di colpo queste saranno finite ma, i prezzi di estrazione continueranno ad aumentare, l'offerta a diminuire mentre la domanda a crescere con ovvie conseguenze di mercato.

    e 2°, un fattore psicologico legato all'avvicinarsi del 21/12/2012.

    inoltre, chiedo quale senso abbia oggi sostenere un sistema economico che continua a imporre un aumento della produzione mentre risulta sempre più evidente che prima o poi mancheranno le materie prime per tutti. Non credete che a un certo punto quando il divario tra ricchi e poveri sarà troppo elevato tutto il sistema "salterà in aria" ?

    RispondiElimina
  3. Davvero è da mesi e mesi che ci dicono che la Grecia è fallita??
    NON MI SEMBRA PROPRIO!!!
    Trichet diceva (27 lug 2011) solo qualche mese fa che chi scommetteva contro la Grecia avrebbe perso i propri soldi.
    Non era ad Ottobre che la UE aveva trovato un'accordo per la salvezza della Grecia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con "ci dicono" mi riferivo ai vari ospiti. È dalla nascita di Vloganza.tv che la Grecia è ritenuta insolvente, ci sono molti video a riguardo.

      Saluti

      Elimina
  4. A proposito di rating: mi sembra che nei video passati, in particolare quello del bravissimo Saverio Berlinzani, si sia detto chiaramente che il mercato ha preso una sua decisione e considera le manovre di Monti recessive: la spesa pubblica e gli sprechi non son stati affrontati, nessuna liberalizzazione, e pesanti tassazioni che inevitabilmente colpiranno i più deboli. Ora il downgrade di 2 punti è la traduzione di quello che il mercato dice. Mi fa solo infinita tristezza dover leggere le dichiarazioni del premier che dice che "i tassi di interesse non sono più giustificati visto che l'Italia ora è credibile": dovrebbe ben sapere che nell'economia occidentale l'unico giudice è il mercato e questo ha già deciso, punto. Mi ricorda solo penosamente Berlusconi che davanti all' Europa diceva che i ristoranti sono pieni e non c'era la crisi. Silvio docet: raccontiamo palle agli italiani, tanto son così capre che a suon di sentirsele dire se le bevono tutte. L'ultima dichiarazione di Monti riguardo la tripla B è stata: "Il rapporto sull'Italia di Standard e Poor's conferma la bonta' dell'azione dell'Esecutivo, soprattutto quando invita l'Italia a proseguire sulla strada delle riforme strutturale intraprese"...ora capisco che siamo abituati a esser presi per i fondelli, ma c'è un limite a tutto!

    La nave Italia va a fondo: "tranquilli non è successo nulla!"; quando saremo messi a 90° e con l' acqua alla gola forse ci accorgeremo di qualcosa.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".