Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 16 dicembre 2011

Non è un mercato per dilettanti

Giornata chiave per i mercati finanziari in una seduta dominata da importanti scadenze tecniche trimestrali. Il prezzo del petrolio oscilla sul minimo di sei settimane mentre si avvia a chiudere la seconda settimana di perdite in reazione alle preoccupazioni sul rallentamento della crescita economica europea che potrebbe...
limitare la domanda di energia. Il più deciso calo del prezzo dell'oro degli ultimi tre mesi trasforma le aspettative dei traders nelle meno rialziste dallo scorso luglio e molti avvertono di ulteriori ribassi.

Lorenzo Paloscia - Trader e gestore di Etruria Capital Mgmt a Chicago, Illinois: "La volatilità è destinata a rimanere alta, per un investitore abituato a comprare le sue azioni, a guardare i mercati e a incassare i dividendi non è assolutamente buono mentre per un trader può essere fonte di guadagno, è e sarà un mercato molto difficile, non adatto ai principianti".


4 commenti:

  1. Per rinomato commodities trader Mark Fisher , i livelli di gas nat stiamo avvicinando ad un livello di "ridicolo". gas naturale è utilizzato per riscaldare abitazioni, in modo da Fisher pensa che la domanda potrebbe aumentare in caso di scioperi inverno tempo nelle prossime quattro settimane o giù di lì. Così gas nat potrebbe presto trovare il suo fondo, ha detto Fisher, fondatore e CEO di Asset Management MBF.
    Fisher è attualmente uno dei maggiori operatori sul NYMEX. A 21 anni, è diventato il più giovane commerciante mai nella fossa argento futures e commerciante è stato più grande del mondo d'oro 1978-1988. E 'apparso su CNBC Mercoledì.
    Come Fisher, commerciante Dan Dicker pensa anche nat prezzi del gas sono incredibilmente conveniente al momento.
    "E 'ridicolmente basso costo. Voglio dire, gas nat potrebbe facilmente raddoppiare nel prezzo e ancora non arriva a correlazione storica dove dovrebbe essere quello di petrolio greggio ", ha detto Dicker, presidente di MercBloc, una società di gestione patrimoniale, aggiungendo che i prezzi del gas nat tendono al pop, una volta clima invernale rotoli in
    Veracruz fondatore Steve Cortes concordato nat gas è suscettibile di un rally del tempo, ma non credo che sarebbe di lunga durata. Ha messo in guardia c'è un "pericolo reale" a far tempo del gas naturale, perché i repubblicani potrebbero vincere le elezioni del 2012, provocando un notevole aumento per l'estrazione del combustibile che potrebbe causare prezzi rimangono bassi.Dicker d'accordo, aggiungendo che sarebbe "frack centrale" se i repubblicani vincere le elezioni di novembre. A lungo termine poi, Dicker non pensa di gas nat supereranno 6 dollari per 1.000 metri cubi.Quando hanno parlato le quotazioni erano queste 3,648 adesso alla chiusura di venerdi siamo a circa 3,1265.

    LORENZO "the Widow maker" come viene soprannominato dalle tue parti ormai mi ha fatto il pelotto come si dice dalle mie parti.Se non sono stato chiaro con il significato si intende quando al pollo morto per togliere gli ultimi peluzzi viene passato sopra la fiamma del gas.
    Ma c'è la reale speranza di vedere un piccolo rally o qui chi la spara più grossa lo fanno priore.
    Saluti a Luciano per l'ottimo servizio che ci delizia ogni giorno e a Lorenzo per la sua competenza.
    Massimo

    RispondiElimina
  2. L'oro dal massimo di SETTEMBRE ha perso il 22%.
    L'euro dal massimo di APRILE ha perso il 15%.
    LA CORRELAZIONE CONTINUA.
    Non è che tutto questo parlare di crisi dell'euro per sprecare carta di giornale, è solo un piccolissimo sottoinsieme quasi insignificante della crisi ben più grande del dollaro?
    Come per distogliere l'attenzione da quello che succederà il prossimo anno al dollarozzo.
    Euro uber alles, valuta più forte e rifugio con qulche insignificante calo ogni tanto.

    RispondiElimina
  3. Ciao, Lorenzo! Su quale materia prima scommetteresti nel 2012 visto il "raffreddamento" dell'oro? I cereali come li vedi?

    RispondiElimina
  4. @Massimo credo che le prob di un rimbalzo adesso comincino ad essere piuttosto elevate. Per iniziare 3300 su Jan potrebbe essere gia' un primo segnale che forse ha trovato un fondo. Sotto 2500 mi comprerei vagonate di gas.

    @Pigreco Io personalmente la vedo in maniera opposta e credo che il re del 2012 potrebbe essere proprio il dollaro. Ma le cose potrebbero cambiare se si ricominciasse a stampare a manetta.

    @ Beatrice
    Agricole e Energy potrebbero tenere meglio delle altre, ma secondo me il 2012 non sara' un anno molto interessante per il long. Occhio alle mucche che potrebbero essere il vincitore della prima meta' del 2012.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".