Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

giovedì 1 dicembre 2011

Meglio una mamma tedesca oggi che un padrone cinese domani

Il Presidente della Bce, Mario Draghi, indica che la banca centrale potrebbe fare di più per combattere la crisi del debito se i governi della zona euro si muovessero verso l'unione fiscale. Il Ministro dello sviluppo economico Corrado Passera, avverte del pericolo recessione alla sua prima uscita di fronte alla...
Confcommercio. L'Italia figura insieme alla Grecia tra le peggiori nazioni della zona euro nella classifica mondiale della corruzione stilata da Transparency International.

Giulio Baresani Varini - Responsabile pianificazione del risparmio di Millenium Sim a Milano: "Il nostro paese ha tanto da imparare da certi aspetti virtuosi tedeschi che tutto sommato è meglio fare qualche sacrificio adesso e avere una mamma tedesca che uscire dall'euro e trovarsi domani con un padrone cinese che ci compra un pezzo alla volta".

- Risposta a Lorenzo DZ: "Cosa accadrà agli italiani se Monti fallisce?".


3 commenti:

  1. Grazie per questa ottima analisi puntuale e realistica che fa un po' di chiarezza sulla situazione.
    marco

    RispondiElimina
  2. Condivido e sottoscrivo in toto l'analisi del Dott. Varini. Soprattutto mi sento di appoggiare l'eccellente sintesi della frase che da il titolo al post.

    RispondiElimina
  3. Ottimo intervento, una bella panoramica su tutto con preparazione e chiarezza.
    Mi è piaciuto anche la spiegazione della crisi Argentina e la probabile analogia con noi oggi, ma i tempi allora, 2001-2002, erano di ripresa mondiale, questi non lo sono, sarebbe dura.
    Bravo.
    Hans Castorp

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".