Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

giovedì 8 dicembre 2011

Manasse: L'Europa a due velocità è l'unica via

Il Presidente della Bce Mario Draghi, accoppia il taglio dei tassi di interesse con l'impegno a fornire contante illimitato alle banche per tre anni, mentre inizia il vertice dei politici europei che dovrà risolvere la crisi del debito. Il mercato azionario reagisce con un deciso ribasso a Draghi che nega ulteriori acquisti di...
obbligazioni dei paesi infettati dalla crisi. Le banche europee durano fatica a trovare compratori per gli almeno 24 miliardi di euro di attività che cercano di vendere.

Paolo Manasse - Professore di economia politica, Università di Bologna: "Non ci sono altri strumenti se non quelli di un sistema a doppia velocità con politiche fiscali opposte, di rigore nei paesi ad alto debito e espansive per la Germania e gli altri che hanno avanzi consistenti e possono aumentare la spesa e ridurre le imposte".


4 commenti:

  1. Ottimo intervento, peccato pero' che i politici europei e l'eba stiano facendo l'esatto contrario di quello che auspica il professore.
    marco

    RispondiElimina
  2. E' venerdi'....dov'è la nostra droga? (cioè M.Piglia)? :)
    Sergio

    RispondiElimina
  3. L'Eba? Neanche so dell'esistenza di tal acronimo, quindi dovrebbe essere qualcosa di inutile.
    Un mio amico dice che è quella degli stress test....ahahahahaha....che comico.
    No dai, davvero è quella degli stress test?
    ..ahahahaha.....non scherzateeeeeeeee!
    :-(
    Riccardo

    RispondiElimina
  4. Grazie per questo intervento utile, chiaro ed esplicativo e che spero si ripeta con più frequenza.
    Ma allora meglio che falliscano gli stati piuttosto che le banche?!?

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".