Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 23 dicembre 2011

Io speriamo che l'Italia se la cava

Il membro del consiglio esecutivo della Banca centrale europea Lorenzo Bini Smaghi, sostiene che la Bce non dovrebbe astenersi dall'usare la facilitazione quantitativa se la deflazione diventa un pericolo nella zona euro. La crescita dell'economia francese viene corretta al ribasso nel terzo trimestre, fino allo...
0,3 percento. Gli italiani devono rinunciare all'abitudine di usare contante dopo che il governo Monti ha deciso di ridurre la soglia massima di questi pagamenti da 2.500 euro a 1.000 per limitare l'evasione fiscale.

Maurizio Piglia - Direttore investimenti della banca Savings & Investments: "Le manovre governative fatte finora non incidono sulla spesa ma alzano le tasse per continuare a finanziare il falò della ricchezza degli italiani, invece mettere le mani su corruzione, sprechi e privilegi causerebbe almeno una reazione dell'opinione pubblica".

- Risposta a
Attilio: "Perché le banche chiedono prestiti ad altre banche quando la Bce fornisce tutta la liquidità che vogliono a bassissimo costo?".
Giorgio: "L'immissione di liquidità della Bce incrementa di fatto la massa monetaria?".
Sandro: "La massa monetaria M1 sale o scende proporzionalmente al Pil?".


13 commenti:

  1. LUIGI GIRARDINI23 dicembre 2011 20:45

    COME AL SOLITO, MAURIZIO SEI MOLTO CHIARO, SE NON HO CAPITO MALE CI TOCCA SOFFRIRE FINO A CHE QUALCUNO DICA BASTA. MI SEMBRA CHE NESSUNO SAPPIA COSA FARE, è PIU FACILE TASSARE IL POPOLO. SECONDO ME ERA MEGLIO LASCIARE BERLUSCONI, COSI SALTABAMO PER ARIA TUTTI E SE RICOMINCIAVA DA CAPPO PRIMA E NON TUTTO QUESTO SOFFRIRE PER NIENTE, PERCHE ALLA FINE SALTARA TUTTO, DEVE PER FORZA CAMBIARE E PURTROPPO I CAMBIAMENTI NON SONO SEMPRE PACIFICI (L'UNICO CHE HO VISTO PACIFICO è LA DIVIZIONE DELLA REP. CECA E SLOVACCHIA)MA COME HAI DETTO TEMPO FA MAURIZIO, CI METTERANO VENTI ANNI PER RISOLVERE QUALCOSA, E QUESTO MI PREOCUPA, SE HAI QUALCHE IDEA MAURIZIO PER INIZIARE A FARE QUALCOSA, IO CI SONO. AL MENO BISOGNA PROVARE.BUON NATALE A TUTTI QUANTI.

    RispondiElimina
  2. finalmente il Maurizio Piglia ha detto le cose come stanno sono un artigiano e ho capito benissimo come i miei amici che hano aziendine che si fanno fatture gonfiate a go go per non pagare le tasse ed essere a debito e noi a pagare per loro ma quando arriva una benedetta rivoluzione dall'alto monti ci vuole dissanguati?vado dal pensionato a 30 euro all'ora?Per mè non sarebbe un problemna il problema è che non lavoro più e i capitali scudati intanto se li spostano altrove ."ma prima o poi pioverà anche sulle mie verze"

    RispondiElimina
  3. Maurizio e Luciano siete come sempre un'accoppiata vincente!
    A proposito di base monetaria e massa monetaria (quest'ultima è data dalla base monetaria per un moltiplicatore che recentemente è diminuito molto rispetto al passato causa develeraging, per quello il rischio inflazione è sotto controllo per ora) mi era sembrato di percepire, dalla conferenza stampa subito dopo l'annuncio di Draghi della manovra di prestito ecceazionalmente illimitato a tre anni, ad una domanda di un giornalista se l'operazione sarebbe stata sterilizzata o meno Draghi era stato un po' evasivo a proposito ed aveva detto che alla BCE si sarebbero dati da fare per reperire i fondi, adesso invece da quanto leggo in giro ed ascolto da più parti, Maurizio compreso, l'operazione va ad aumentare la base monetaria ... probabilmente alla BCE si sono accorti che in un mondo di drogati essere gli unici che non sniffano si rischia di essere uccisi ... e si da l'ennesimo calcio al barattolo ..... voglio proprio vedere se i tedeschi non brontoleranno presto attraverso qualche portavoce della Buba ....
    Buon natale a tutti, a te Luciano e a tutti i tuoi ospiti ed ascoltatori ... si può dire, è una tv questa no? ;)

    RispondiElimina
  4. E se fosse tutto veramente costruito a tavolino?
    http://www.youtube.com/watch?v=wpzGgo1XZRo&feature=related
    Lei Maurizio che ne pensa?

    RispondiElimina
  5. auguri a Vloganza e a Maurizio Piglia che come sempre....ci piglia
    Alan

    RispondiElimina
  6. stanno prendendo tempo per dare il tempo ai piu scaltri di sistemare le proprie posizioni ,poi per il parco buoi ci sara il falò finale

    RispondiElimina
  7. la manovra delle pensioni ridurrà la spesa di 20-30 miliardi l'anno solo quella. se non è strutturale questa allora cosè strutturale.

    RispondiElimina
  8. A me sembra che si sta sul Titanic, mentre i banchieri dirigono le danze nel salone VIP. L'Europa ha troppe persone anziane a spese della collettività, mentre non si vedono piu giovani o bambini. Tutte le manovre da Tremonti a Monti, sono un ciurlare nel manico, ...l'Europa è decadente, non ha piu verve ne attrattive, ne ideali. Sprofonda sotto il peso della somma degli egoismi individuali, che fanno quella massa amorfa che non ha piu non solo un'idea ma nemmeno uno straccio di ideale. Quello che è peggio, è che la crisi economica è solo l'espressione di una crisi ben piu profonda, ovvero l'annichilimento di quei valori che dovrebbero essere alla base della vita. Si sta subendo, silenziosi, il marciume di un modello sociale...il resto sono dettagli. Neriana

    RispondiElimina
  9. Caro Piglia,
    volevo segnalarti che sul sito sotto elencato commentano in modo negativo la tua intervista.
    Ti faccio calorosi auguri per il prossimo anno e a differenza di quello che dice Icebergfinanza, per me sei un simpaticone che ascolto sempre con piacere.
    Valter

    http://icebergfinanza.finanza.com/2011/12/28/the-italian-job-il-futuro-del-mondo-e-nelle-nostre-mani/#comments
    «La totale e completa bancarotta dell’Italia non è, nemmeno ora, un’eventualità plausibile» ci racconta dalla Nuova Zelanda Maurizio Piglia, direttore investimenti della banca Saving Investments, che aggiunge: «Ma una ristrutturazione del debito è una possibilità vera, anzi forse una necessità». Questo vuol dire che i possessori di titoli di Stato (Bot, Cct, ecc.) non incasseranno più gli interessi (la cedola periodica) e alla scadenza dovranno magari accontentarsi al massimo di 70 centesimi per ogni euro investito inizialmente. Una “tosatura” non da poco per i risparmiatori italiani visto che il 14% dei titoli è in mano alle famiglie. Da parte sua lo Stato si scrollerebbe di dosso una buona fetta di debito pubblico e continuerebbe a funzionare quasi normalmente visto che al netto degli interessi il nostro bilancio è quasi in pareggio. Il vero problema riguarderà il collocamento di nuovo debito visto che gli investitori avranno tutte le ragioni per diffidare dell’Italia e chiederanno interessi più alti per compensare il rischio. Forse più gravi si possono considerare le conseguenze macroeconomiche…

    Ed è qui che casca l’asino che vola, per un certo tipo di informazione che usa i dati senza citare le fonti, si perchè secondo i dati della Banca d’Italia si presume non un sito telebano qualunque, gli italiani detengono solo il 5,5 % del debito pubblico italiano.

    RispondiElimina
  10. Non starei tanto a dar retta ad iceberg finanza, che dice tutto ed il contrario di tutto, più propenso alla poesia, o alla fiaba, che alla coerenza. Un giorno fa un addio all'Italia che fallisce, l'altro issa la bandiera per l'Italia che si salva, per poi tornare ad essere la fiammiferaia agonizzante...come se l'Italia e gli italiano, fossero realmente anime candide, vittime solo dei malvagi, e non invece di un paese di qualunquisti cone l'unico credo dell' "..io speriamo che me la cavo..." Insomma, onestamente, un sito di marinai che navigano a vista : )
    La crisi è nei troppi servizi, e nell'idea del benessere colonialista che ancora impera come assioma dell'economia occidentale. Servizi fatti sul debito pubblico, che alleva ciurme d'anziani mantenuti. Neriana

    RispondiElimina
  11. Commento ad anonimo. Anche se hai ragione che l'Italia e' un paese di vecchi bacucchi e che l' Europa e' sclerotica e vecchia, rimane il fatto che l'EZ e' una potenza economica che non e' state ben gestita. Sicuramente si puo' fare meglio. In USA ci sono molti anziani che lavorano come cassieri in supermercati perche' hanno perso la pensione. Perche' non si vede qualche "mantenuto dello stato" [ad esempio deputati] con la pensione ridotta come lo si chiede al solito "fessacchiotto" che li elegge questi deputati, e i mille sotto segretari e dipendenti che vanno dalla Banca d'Italia alla Presidenza del Consiglio? Perche' non ridurre PRIMA qui. Il qualunquismo non c'entra. C'entra la scarsa volonta degli elettori di farsi sentire...

    Forza bisogna "Occupy Montecitorio". Non c'e' soluzione senza vero coinvolgimento della massa degli Italiani.

    RispondiElimina
  12. Sicuramente ha ragione Philp nel dire che la Casta si costruisci i suoi privilegi a spesa del parco fessi taxpayers, oltre a favorire le varie cricche che garantiscono un entrata extra ai già cospicui privilegi, ma il problema dell'Europa è che è una piramide al contrario, pochi giovani mal pagati, con contratti atipici e senza diritti o garanzie di pensione, e ciurme di pensionati ai quali si pagano tutti servizi oltre a pensioni. I paesi emergenti possono emergere perchè hanno una piramide demografica a forma di piramide e non a messa al contrario, dove pochi giovani pagano tutto ai vecchi comprese giunture di ricambio di tutto lo scheletro, e pannolini ( mentre i bebè i pannolini giustamente vengono pagati dai genitori) fino a che morte non sopraggiunga. Vecchi peraltro colpevoli di avere ipotecato il futuri dei giovani per insano egoismo e nessuna lungimiranza, vecchi che hanno impostato un mondo inquinato ed iniquo, vecchi che hanno creato debito pubblico e sistemi finanziari criminali oltre a quelle classe dirigenti che giustamente lei critica, vecchi che hanno tollerato le cricche, gli abusi, le guerre "umanitarie" ed i monopoli. Neriana

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".