Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 11 novembre 2011

La trappola del gattopardo, del vampiro e delle tre carte

Il Senato della Repubblica approva le misure di riduzione del debito nel tentativo di ristabilire la fiducia degli investitori e prepara la strada a un nuovo governo di unità nazionale che potrebbe essere guidato dall'ex Commissario europeo, Mario Monti. Il rendimento sul Btp decennale cala per il secondo...
giorno e restringe il differenziale con il bund tedesco a 488 punti base. I più alti tassi di finanziamento che l'Italia abbia mai sopportato dalla nascita dell'euro si ripercuotono attraverso il sistema bancario del maggiore emittente di debito in Europa.

Philip Corsano - Economista di Gnostam LLC a Seattle, Washington: "Vanno fatte cose reali che possiamo monetizzare subito, che diano un riscontro economico e rivitalizzino la parte sana del paese, se gli sprechi e i privilegi vanno avanti per sempre non c'è nessuna credibilità".

7 commenti:

  1. Penso che la prima cosa da fare sia un serio controllo sulla spesa pubblica. Basta vedere i servizi di Striscia la Notizia, di Report, delle Iene per provare un profondo disgusto per chi ha governato l'Italia in questi anni! E' necessaria una gestione della cosa pubblica usando il buon senso del padre di famiglia! Si ritorni all'onesta', rettitudine, dignita' e senso di responsabilita' dei Padri Fondatori della Patria.
    marco

    RispondiElimina
  2. ma non c'è Maurizio Piglia? Grazie :)

    RispondiElimina
  3. Scusate, forse è uno dei miei soliti interventi fuori luogo ma lo propongo lo stesso: quì su Vloganza Luciano ogni settimana intervista tanti ospiti esperti nel settore finanziario ma vorrei chiedere se è possibile che una volta ogni tanto sia Luciano considerata la sua esperienza giornalistica, a fare un'editoriale, un suo spazio personale dove esprimere il suo punto di vista. Scritto o a video.

    RispondiElimina
  4. si...ma alla fine si puo sapere dove e' nato Philip?

    RispondiElimina
  5. Concordo col sig. Gianni.

    Vogliamo un editoriale di Luciano.

    Grazie Luciano!!!!

    RispondiElimina
  6. Parlate sempre di "Casta", ma mai una riflessione su come questa possa proliferare, quali siano le condizioni ideali dove questa possa affermarsi.

    Cosa significa l'appello agli elettori di votare "gente onesta"?
    Cosa vuol dire?
    Io non lo capisco, qualcuno me lo spiega?

    Come si fa a capire se un candidato è onesto (e magari, capace)?
    A me sembrano parole vuote, senza un pensiero alle spalle.

    Perché non si comincia ad ammettere che la democrazia rappresentativa non è più un sistema adeguato?

    Perché non mettere in discussione e superare la democrazia rappresentativa?

    Esiste la democrazia diretta ed esistono dei meccanismi (il Mercato è uno di questi) dove ogni cittadino può quotidianamente esercitare il proprio diritto e pagare/beneficiare di persona delle proprie scelte.

    Se vogliamo migliorare, METTIAMO IN DISCUSSIONE LA DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA

    Ottimo l'appello di Corsano: ognuno presti attenzione alle cose quotidiane, senza ottusi pregiudizi, anziché sfilare indignati per le strade difendendo i privilegi altrui.

    RispondiElimina
  7. Monti & C. ovvero i commissari
    liquidatori della Merkel e Sarkosy.
    20111113h1010
    f.to CLINT

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".