Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 22 novembre 2011

Cittadini e aziende pagano il fallimento del sistema politico

Mario Monti, per la prima volta a Bruxelles come Presidente del Consiglio italiano, promette di mantenere vivo il consenso e il clima non conflittuale. La massima valutazione creditizia della Francia vacilla sotto l'aumento dei rendimenti mentre la crisi del debito sovrano arriva al cuore dell'Europa. La Banca centrale...
europea riduce gli acquisti di obbligazioni nella settimana in cui il differenziale italiano e francese raggiungono i massimi dalla nascita dell'euro e resiste alle pressioni che chiedono un'azione più decisa.

Gianluca Braguzzi - Direttore gestioni e strategie Total Return Sgr a Mantova: "I politici sono ancora al loro posto anche se con questo governo tecnico il sistema ha definitivamente dichiarato la propri incapacità di governare e di svolgere il mandato ricevuto dagli elettori, gli unici che continuano a pagare".


7 commenti:

  1. Braguzzi nel video non lo dice, ma chi attacca l'Europa e l'Euro?

    Mettendo sù uno scenario "stile Hollywood o Fox News" avremmo la seguente trama: "Mentre l’iceberg Stati Uniti sta speronando il Titanic, l'equipaggio guida i passeggeri alla caccia di pericolosi terroristi greci che potrebbero avere nascosto delle bombe a bordo!".
    In termini di propaganda, è una ricetta ben nota: si tratta di un diversivo per permettere...

    Tratto da GEAB N°57
    http://www.leap2020.eu/Global-systemic-crisis-Fourth-quarter-2011-Implosive-fusion-of-global-financial-assets_a7640.html


    Grazie x il video.

    RispondiElimina
  2. perche' l'europa non mette il divieto di vendite allo scoperto sui titoli di stato??

    la germania deve finirla di dettare legge quando le sue banche sono piene di titoli tossici e il suo debito aggregato (governo + debiti tossici banche) e' enorme!!

    i politici italiani hanno fallito causa la loro incapacita' e ingordigia. devono andarsene TUTTI.

    complimenti a Gianluca per la sua capacita' di esporre con chiarezza la situazione
    marco

    RispondiElimina
  3. In effetti Gianluca Braguzzi ha ragione a dire che l'attacco è all'Euro, dato che già ai tempi della guerra in Iraq, girava questa voce :

    "There were weapons of mass destruction in Iraq, in the form of EURO currency. "

    Siccome questa è una cosa risaputa, strano che gli asiatici abbiano detto che volgeranno all'Euro, ben sapendo la reazione che avrebbero i dollar's holders. Evidentemente gli asiatici,stanno mettendo in pratica, l'idea che per eliminare un nemico, bisogna creargli un altro nemico e stare poi al fiume a guardare. (N)

    RispondiElimina
  4. Commerzbank FALLITA ha chiesto aiuto allo stato
    BUND 10Y invenduti per il 39%
    Di stampare non se ne parla... Merkel dictat
    Produzione industriale -9,2%
    US in crisi di liquidità (come il 2 agosto scorso)
    La notizia è che l'Euro non esiste più, e non ci sono ricette per superare la crisi, abbiamo difronte almeno 20 anni di depressione.

    TUTTO IL RESTO SONO CHIACCHERE

    RispondiElimina
  5. Bye by Italy....

    ROMA, 23 novembre (Reuters) - La Commissione europea deferirà l'Italia alla Corte Ue di Giustizia per il mantenimento della cosiddetta golden share, regola che consente di fatto al governo di bloccare eventuali scalate su società ex pubbliche come Finmeccanica, Eni, Enel e Telecom Italia.

    Lo riferiscono fonti europee spiegando che la misura sarà annunciata domani ma "in via eccezionale sarà dato all'Italia un ulteriore mese per fare progressi e questo perché ieri [il premier Mario] Monti ha preso degli impegni personali" per allinenarsi alle richieste Ue.

    Se entro un mese gli impegni non saranno rispettati la Commissione automaticamente deferirà l'Italia alla Corte senza bisogno di un ulteriore passaggio dal collegio, precisano le fonti.
    (N)

    RispondiElimina
  6. Gianluca Braguzzi24 novembre 2011 09:28

    Ringrazio Anonimo per l'intervento delle 8,47 che aggiunge un uletriore possibile elemento di lettura a una situazione assolutamente critica ben oltre quello che i mezzi di informazione vogliono fare credere.

    RispondiElimina
  7. Siamo passati da un
    governo di put...ieri ad un
    governo di figli di put..na

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".