Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

giovedì 6 ottobre 2011

La debolezza dell'euro é un beneficio notevole - Forex

L'euro oscilla nel rapporto con il dollaro americano mentre Jean-Claude Trichet affronta le ultime settimane del suo mandato di otto anni al vertice della Banca centrale europea. La sterlina britannica si indebolisce per il secondo giorno contro il dollaro in attesa della decisone sui tassi di interesse della Bank of England, che potrebbe annunciare il potenziamento del suo programma di acquisto di obbligazioni statali. Lo yen giapponese registra un modesto apprezzamento al cambio con il dollaro americano.

Gabriele Vedani - Direttore generale Italia di FXCM, Forex Capital Markets a Legnano: "C'é un fattore opportunistico che va sfruttato in questa correzione dell'euro. il vantaggio viene dalla maggiore competitività che le merci europee hanno oggi rispetto a qualche mese fa".


9 commenti:

  1. Buona sera.

    Ho ascoltato il Dott.Vedani.

    E' vero, una crisi economica non aiuta mai l'esecutivo in carica, soprattutto se negli ultimi 20 anni non è stata attuata una, e dico una, Riforma per la Crescita.

    Nello stesso tempo però, il Presidente del Consiglio ha "inanellato" un buon numero di sentenze giudiziarie a suo favore, senza parlare di quelle "inanellate" da molti dei suoi amici.

    Ho sentito anche avvicinare (come giustificare?) i problemi avuti da Clinton a quelli al nostro Presidente del Consiglio.

    Il Dott. Vedani confonde lo "spergiuro" con probabili e ben più consistenti reati penali.

    Una domanda per il Dott. Vedani.

    Visto il problema di Governance, vista l'Anomalia Italiana, quale soluzione Politica propone e quali Riforme auspica per il nostro Paese?

    Grazie per la risposta.

    Grazie Luciano per l'opportunità di riflettere.

    Aldo

    RispondiElimina
  2. caro luciano, stavolta sono davvero allibito dalle parole del signor vedani, parole che denotano un'ignoranza dei fatti imbarazzante e mi spiace che tu non abbia avuto la voglia di insistere (forse l'argomento processi berlusconi non c'entrava con la puntata e c'è finito per caso...) cmq, cme fa questo signore a dire "in fondo è stato quasi sempre assolto" e altre, scusa il termine, minchiate simili????

    basterebbe solo ricordare la sentenza d'appello lodo mondadori: la mondadori ha pagato alla cir 500 milioni di euro, dico 500 milioni, perché il nostro amato premier ha CORROTTO un magistrato inducnedolo a truccare una sentenza.
    CORRUZIONE DI UN MAGISTRATO E' UN REATO GRAVISSIMO. credo che in america per una cosa del genere si rischi l'ergastolo........
    insomma per me i 2 minuti + imbarazzanti di vloganza....

    saluti
    Luigi da Napoli

    RispondiElimina
  3. Maurizio Piglia6 ottobre 2011 23:52

    Assolto un accidente!!
    Le assoluzioni sono un numero esiguo in confronto a prescrizioni ad hoc avute distorcendo il sistema con leggi ad personam, o negata giustizia da 'Tribunali dei Ministri", o tirapiedi criminali e Ministri mafiosi assolti dalla loro consorteria!!

    RispondiElimina
  4. Cari Amici, al dott. Vedani che si trincera dietro realtà italiane e "accanimenti" della magistratura (forse non è mai uscito da questo paese), suggerirei almeno di non incorrere nell'errore marchiano di confondere prescrizione e assoluzione. Sono due cose molto diverse. Sarebbe anche bene cercare di non trincerarsi dietro le sciocchezze sulla competizione cinese, che neanche Tremonti osa più dire, dopo essere stato sbugiardato in lungo e in largo. Diversamente attendiamo grati che Vedani ci spieghi come mai la Germania riesca a rimanere competitiva, Cina o non Cina. Certo che se Vedani confonde la realtà con "opinioni politiche" è soprattutto la sua credibilità a soffrirne, dovrebbe rifletterci.
    Cordialmente.
    Antonio Banfi

    RispondiElimina
  5. Luciano, voglio ringraziarti per il "tuo" lavoro perchè è quello che manca qui da noi.

    L'italiano è stufo dei teatrini della politca e ancor di più dei programmi che alimentano tali teatrini.

    Quindi, da utente del tuo servizio, ti dico che se "precipiti" nella politica lascerò anche questo sito come ho lasciato i giornali e le TV.

    Siamo stufi dei "tifosi" e "urlatori", gli interventi qui ne sono la prova come anche la prova che si può dissentire pur senza ringhiare, vedi Piglia.

    Io ho inteso questo sito come un servizio di info finanziaria, freddo, semplice e realistico.

    Politica, catastrofismi, complottisti, super ottimisti ecc... non dovrebbero trovarsi a proprio agio qui visto che non c'è "carne" per loro.

    Spero che sia stata solo una singolarità e che tutto ritorni come prima...cosa molto scomoda all'informazione italica. ;)

    In modo molto sintetico, basta con la politica, altri campano di questo, questo sito si regge sulla qualità.



    Grazie.

    Davide

    RispondiElimina
  6. Sono allibito!!!!! Sono appena entrato su questo sito e mi trovo davanti ad un insieme di cretinate esternate da un "esperto" ....ma di che???? Pensavo fosse un sito di analisi finanziaria, ma se mi sbaglio si fa presto a tornare indietro....per sempre.

    RispondiElimina
  7. Davide, e gli altri che hanno commentato questo video,

    capisco e condivido il malcontento per la politica italiana e per come generalmente l'informazione in Italia si confronta con la politica, ma non sono sicuro di comprendere a pieno il significato del tuo invito al "basta con la politica".

    Per quanto i nostri rappresentanti possano avere ammorbato il termine, la politica rimane "l'arte di governare la società", l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti. Non é possibile ignorarla. È però possibile affrontarla tenendo presente che, al di là delle definizioni, la politica riguarda tutti i componenti della società e che coloro che sono istituzionalmente investiti sono "responsabili", direi "rendicontabili", del bene comune. Questo é il concetto che ho cercato di rispettare in tutti i video in cui ho parlato di politica.

    Nello specifico del video sopra, sono rimasto sorpreso dalla reazione dell'ospite quando ho elencato alcuni dei motivi per cui l'Italia é meno competitiva e affidabile degli altri paesi europei, e dopo alcune precisazioni ho preferito chiudere il discorso. Insistere avrebbe comportato, tra l'altro, un lungo scambio di battute e il pericolo di andare fuori tema. Bisogna tenere presente che i video di Vloganza.tv sono realizzati "in diretta", non c'é nessun tipo di montaggio dopo la registrazione. Prendo decisioni in frazioni di secondo, non é detto che siano sempre quelle giuste. Continuo a confrontarmi e a interrogarmi su questo punto.

    Inevitabilmente parlerò ancora di politica. La crisi che stiamo vivendo é, in particolare, una crisi della politica. Quello su cui confermo il mio impegno personale é non affrontare mai l'argomento con l'ottica della "partitica".

    A differenza di una consolidata ma spregevole abitudine italiana i partiti come il potere non vanno a braccetto con i giornalisti.

    Grazie Davide e a tutti,

    Luciano

    RispondiElimina
  8. Luciano l'impostazione dei tuoi video e' quanto mai professionale e corretta nel merito ...non si puo' parlare di finanza senza dover affrontare tematiche sociali e inevitabilmente di politica rimanendo neutri .
    Chi pensa di dover fare altrimenti puo' sempre collegarsi su CNBC o su altre pantomime televisive che ormai danno semplicemente il voltastomaco per quanto sono asservite alla grancassa dei palazzi del potere politico-finanziario...
    Si puo' non essere d'accordo con gli interlocutori e li si puo' criticare ma l'approccio da seguire e' senz'altro questo.

    Naturalmente neanche io condivido quanto affermato da Vedani ,sue convinzioni , che temo siano molto diffuse tra l'italiano prototipico che in tema di giustizia ha spesso le idee confuse e crede che sfuggire ad una sentenza ,con prescrizioni ,indulti e quant'altro offre il sistema giuridico , equivalga ad una assoluzione ed a ripulire l'onorabilita' di chiunque...non si spiegherebbe altrimenti anche la circostanza che e' sempre pronto ad aggirarla in qualche modo ,la legge, ..l'evasione fiscale ne e' un termometro emblematico.

    RispondiElimina
  9. Condivido quanto ha scritto Davide.
    A me Piglia per lo stesso problema descritto chiaramente da Davide mi ha mandato letteralmente a quel paese perchè probabilmente non son stato capace di esprimermi nella giusta maniera...( e mi sono scusato anche:)
    http://www.vloganza.tv/2011/09/aspettando-le-risposte-della-politica.html#comments

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".