Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 3 ottobre 2011

Il prezzo del non affrontare la crisi alla radice

Il governo greco approva un nuovo pacchetto di austerità per ottenere il pagamento da 8 miliardi di euro necessario per evitare l'insolvenza mentre i ministri delle finanze europee si incontrano a Lussemburgo. Le proteste contro Wall Street si diffondono in altre città americane dopo gli oltre 700 arresti del fine settimana sul ponte di Brooklyn a New York. Il mercato azionario europeo estende le perdite del peggiore calo trimestrale dal 2008, l'euro cala al minimo di otto mesi contro il dollaro.

Maurizio Piglia - Direttore investimenti della banca Savings & Investments a Auickland, Nuova Zelanda: "L'inadeguatezza dei politici occidentali causerà un periodo di povertà diffusa, disoccupazione al di sopra del 20 percento e drammi da orrore che speravamo di non vedere più".


15 commenti:

  1. Commento di Pierantonio... che non può pubblicare dal suo computer:

    Maurizio 4 President!!! Sei prepratissimo ed hai un grande carisma, saresti perfetto, ma il popolo di italioti inetti non ti meriterebbe ... quindi forse per la tua salute ti conviene rimanere in New Zeland, mi sa che ti seguo anch\'io tra un po\', mi ha stancato l\'Italia. Una domanda tecnica: in deflazione i tassi rimangono a zero per molto, quindi le obbligazioni sono da privilegiare, come hai detto nel video, ma poi aggiungi che molte companies falliranno, quindi che emittente va scelto, oltre agli alimentari e utilities? Oltretutto le utilities sono quasi tutte di stato quindi subiscono i downgrades degli stati, come è successo in Italia con Enel etc etc. Grazie!

    RispondiElimina
  2. ... bhè una patrimoniale al 30% non sembra poi così male... se questo garantisse una buona tenuta del sistema produttivo , acquistato in buona parte da chi i soldi ce l'ha veramente ossia i cinesi . Ma tutte quelle cassette di sicurezza strapiene di denaro , o cassaforti private eviterebbero questo " leggermente " fosco scenario ?

    Sempre un piacere vederVi ,

    FIORENTINO DISPETTOSO

    RispondiElimina
  3. salve dott piglia .visto che ha consigliato il settore alimentare , volevo chiederle cosa ne pensa invece del settore farmaceutico ? novartis bayer astazeneca ecc ecc .
    x esempio
    sul sole 24 ore plus di sabato 2 in un trafiletto axia da un tp di 4,2 euro su cell therapeutics in caso di approvazione del farmaco pixantrone , ora quota 0,81 euro ..
    grazie e cordiali saluti

    RispondiElimina
  4. Mi permetto di dire la mia:
    http://www.kikkichimoku.com/home/2011/10/4/fib-aggiornamento-non-tutto-e-perdutoforse.html

    RispondiElimina
  5. Maurizio Piglia4 ottobre 2011 04:03

    @Pierantonio
    Alimentari, non vuole dire alimentari strettamente Italiani. Nestle' e' una di queste compagnie, Kraft, Procter and Gamble, Unilever, ( le ultime 2 non alimentari, ma solide consumer products) Coca Cola, Gillette. Per le utilities...non devi preocccuparti dei downgrades o dei marking to market..vale a dire, compri un' ENEL (o una RWE tedesca..) o un'utility Americana o Inglese , ancora meglio, a un prezzo interessante oggi, scadenza massimo Dicembre 2013. Il tuo scopo e' comprare a un rendimento reale interessante ( Se riesci, sotto la pari...) incassare le cedole, e avere una ragionevole certezza che riceverai il capitale al rimborso. Cosa fare coi soldi nel 2013...ne parliamo allora. Ho detto che era meglio essere in Dollari USA o Sterline, credo 1 mese fa...e' ancora cosi', almeno, fino a Natale...poi vedremo.

    @ FIORENTINO
    Si, purtroppo, quello che non si puo' vedere e/o accertare...ha questo problema. Sulle cassette di sicurezza nazionali...qualcosa si puo' fare...ma su quelle in Svizzera, andate a ruba 2 mesi fa...poco.

    @Anonimo
    Penso male di Big Pharma...e credo che un taglio di spese secco, deciso, possa voler dire dirottare finalmente la spesa pubblica sui generici con enormi risparmi. Lascia stare i target price fantasiosi...leggi quanto detto a Pierantonio. Io ho parlato di obbligazioni NON azioni.

    RispondiElimina
  6. salve dott piglia . volevo chiederle un parere su un investimento di lungo periodo sulle energie alternative . asti -solarworld -ecc .

    grazie

    RispondiElimina
  7. No Maurizio, non ti critico questa volta! Ti faccio invece molti complimenti per l'intervento, interessante ed equilibrato (perlomeno hai spiegato le tue ragioni sulla patrimoniale del 30%, che ovviamente possono essere condivise o meno).
    Grazie anche a Luciano per il lavoro costante e professionale e le informazioni che riesce a divulgare.
    Con i migliori saluti

    RispondiElimina
  8. Buongiorno e complimenti a Maurizio e Luciano per il loro serizio,
    spostare parte della liquidita' fisica in dollari fisici (cambiando da euro, vivo in Italia) puo' essere una soluzione? o anche il dollaro tra un po' tracolla. Mi fico poco dell'euro ora come ora.
    Grazie
    Luigi

    RispondiElimina
  9. per il dottor piglia che ringrazio per i suoi interventi che spiegano cose che i media non dicono, e gli immobili? in italia siamo oramai in bolla(costano molto piu' di quello che valgono), ma se l'euro dovesse andare a gambe a l'aria o perdere di valore gli immobili di conseguenza perderebbero di valore o potrebbero venire visti come bene rifugio?

    RispondiElimina
  10. Maurizio Piglia5 ottobre 2011 05:37

    @domenico

    Domenico, quanto lungo?? Io sono un sostenitore delle rinnovabili, ho pannelli solari sul tetto e , se i vicini me lo consentissero avrei anche una piccola turbina a vento...ma tu mi parli di un investimento,in qualcosa che funziona solo con sussidi governativi...in un momento in cui il debito e i sussidi verranno tagliati a destra e a manca. Devi pensare a quanto e' lungo il tuo periodo...e se stai comprando a prezzi interessanti...un po' di compiti a casa da fare...
    @ Francesco
    Le critiche servono a stimolare una discussione...e quando sbaglio lo confesso...e, ovviamente, io propendo per la patrimoniale, con cui tu giustamente ti riservi di non essere d'accordo. L'alternativa e' l'haircut. Altre non ne conosco.
    @ Luigi
    Tieni gia' i soldi in banconote e in cassetta di sicurezza?? Prudente..:)
    L'euro potrebbe rimbalzare nel breve, paradossalmente persino se si arrivasse a un default "pilotato" della Grecia". Nel lungo periodo sono certo meno ottimista...e se vuoi avere dollari "fisici"...in teoria e' una buona soluzione..in pratica sei esposto a limitazioni sui cambi e sulla detenzione di valuta straniera che ogni governo disperato potrebbe mettere in atto. A meno dello svilupparsi di un mercato parallelo "nero" come in Zimbabwe, ormai completamente in dollari americani..il dollaro dello zimbabwe lo adoperano per accendere la stufa d'inverno...
    @ anonimo
    Gli immobili italiani dovrebbero tornare sulla terra..e quello che tornera' a contare e' il cash flow (affitti) che possono generare, piu' che i capital gains, nel futuro.

    Un saluto

    RispondiElimina
  11. Caro Maurizio, non sono un economista e, necessariamente, per questo, mi scuso di questo intervento. Ma una parte di questo video è stata in grado di farmi alzare un sopracciglio. Il fatto che, per quelli della tua/mia/nostra età, la questione del VietNam sia cronaca e non storia. Non ho potuto ricavare un input sufficiente dalla tua comunicazione per figurarmi quale sia, a tuo avviso, la differenza tra storia e cronaca.
    Ciao.

    Lorixnt2 (ascolta la tua eventuale risposta anche un mio referente che si fa chiamare Agis)

    RispondiElimina
  12. salve dott piglia. la ringrazio x la risposta sulle energie rinnovabili . a proposito visto che consiglia il settore alimentare , non le manca l'italia ? sa....una fetta di salame, del buon taleggio ..... del parmigiano . si trova bene con la cucina neozelandese?

    cordiali saluti

    RispondiElimina
  13. X Dott. Piglia: grazie della risposta....si sono un po' prudente e un po' impaurito....ho cambiato in dollari "fisici" e credo sia la nuova definizione di "cassettista" :)
    Ciao e grazie.
    Luigi

    RispondiElimina
  14. Maurizio Piglia7 ottobre 2011 10:17

    @Lorixnt2
    La differenza e' puramente a livello personale, nel senso che la cronaca me la ricordo come immagini di TG in bianco e nero...la Storia la leggo sui libri..
    Puramente temporale /personale.

    @Domenico
    Ogni volta che vengo in Italia riparto con 5 kg di parmigiano reggiano stagionato giusto...e chi viene a trovarmi altrettanto....o dorme in strada. Poi, per i salumi, ci siamo organizzati...cacciatorini, coppa e bresaola...compriamo la carne e li facciamo...prossima mossa, un maiale e crescerlo noi...qui ammazzano i maiali a 80/90kg..li vogliono magri...non capiscono. Noi ne vogliamo comprare un paio e portarli a 200kg...e tentare il prosciutto. La cucina e' ottima, e tutti gli ingredienti sono freschissimi...ci difendiamo Domenico.

    @Luigi
    e si...e' il nuovo, vero "cassettista"
    Ciao

    RispondiElimina
  15. Ti ringrazio per la risposta e per aver tollerato l'off topic. A noi sembra che il cronista e lo storico facciano un po' la stessa cosa ma riferendo, l'uno, la sua attività ad un presente/futuro; l'altro invece, ad un passato.
    Ciao.

    Lorixnt2

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".