Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 30 settembre 2011

Solo gli Animal Spirits sistemano i mercati finanziari

L'inflazione in Italia e in Europa accelera al passo più veloce degli ultimi tre anni, complicando gli sforzi della Banca centrale europea per contenere la crisi. Il mercato azionario europeo registra la peggiore prestazione trimestrale dal 2008 in reazione alla crisi del debito e al rallentamento della crescita globale. Le autorità di controllo sul mercato mobiliare di Italia e Spagna estendono il divieto temporaneo per le vendite allo scoperto nel tentativo di limitare la volatilità.

Giordano Martinelli - Vice presidente di AcomeA Sgr a Milano: "I mercati finanziari da soli non mettono a posto un tubo, é la percezione delle persone, quello che le persone pensano, quello che la gente crea nella propria testa, le proprie paure, la propria emotività che é alla base del ballo delle valutazioni".

- "Animal Spirits" é il termine che l'economista britannico John Maynard Keynes, 1883-1946, usa nel suo libro del 1936, The General Theory of Employment, Interest and Money, per descrivere le emozioni che influenzano il comportamento umano e che possono essere misurate in termini di fiducia dei consumatori.


4 commenti:

  1. Dott.Martinelli questa mattina mi è capitato di leggere questo articolo:
    http://www.arabianmoney.net/banking-finance/2011/08/28/uk-most-indebted-nation-in-the-world-reveals-new-study/

    In questi mesi tutti i media parlano molto della rischi dell'Euro, del fallimento della Grecia e dello spread dei Btp italiani.
    Ritornando all'articolo in questione, secondo lei sia la City che Wall Street hanno qualche interesse e perchè a manipolare la realtà a sfavore di Eurolandia?
    Grazie.

    RispondiElimina
  2. Chiariamo subito che quando il mercato fa meno 10 in una settimana il Sig. Giordano ride ma altre volte piange perchè anche Lui ci ha messo i soldi.
    Come tutte le sgr non ha la sfera di cristallo, altrimenti si chiamerebbe George non Giordano e
    non sarebbe all'Acomea sgr ma l'hedge fund Quantum.
    Alessandro

    RispondiElimina
  3. Giordano Martinelli5 ottobre 2011 14:40

    A Gianni rispondo che tra Stati Uniti, Regno Unito e paesi membri dell’Unione Europea vi sono senza dubbio degli interessi in contrasto.

    Basti pensare alle ripercussioni che vi sarebbero nel caso in cui il ruolo di moneta di riserva internazionale fosse completamente ripartito tra Dollaro ed Euro.

    Qualora le nazioni dell’area euro fossero in grado di presentarsi sui mercati in maniera unitaria, forti di una migliore integrazione economica e politica, potrebbero pagare tassi d’interesse pari, o addirittura inferiori, rispetto agli Stati Uniti.

    Tuttavia non ci risulta che vi siano evidenze sul fatto che Stati Uniti e Regno Unito stiano manipolando la realtà economica a sfavore dell’area euro.

    Giordano Martinelli

    RispondiElimina
  4. Giordano Martinelli5 ottobre 2011 14:41

    Ad Alessandro rispondo che nessuno, Soros compreso, ha la sfera di cristallo.

    Come detto nell’intervista non perdo neanche 5 secondi del mio tempo per cercare di fare una previsione e di conseguenza neanche per consultare la sfera di cristallo.

    A fine intervista ho detto che “non rido” del calo dei mercati in quanto qualcuno, me compreso, potrebbe aver perso dei soldi; valuto tuttavia con interesse le fasi di ribasso dei listini per cogliere le opportunità che inevitabilmente si presentano.

    Giordano Martinelli

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".