Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 19 settembre 2011

Il costo del debito italiano sarà sempre più caro

Il mercato azionario europeo é in ribasso per la prima volta negli ultimi cinque giorni e l'euro si indebolisce, in reazione alla possibilità che la Grecia possa non ricevere i finanziamenti necessari ad evitare l'insolvenza. Sale il bund tedesco e calano le obbligazioni italiane e spagnole anche se la Bce continua a comprarle sul mercato secondario. UBS, la maggiore banca svizzera, alza il livello delle perdite da trading non autorizzato a $2.3 mld mentre l'amministratore delegato Oswald Gruebel, rifiuta di dimettersi.

Roberto Malnati - Responsabile gestione di Global Opportunity Investments a Lugano: "L'Italia deve considerare che l'approvvigionamento del debito sarà sempre più caro se non cambia la sua dinamica di credibilità politica, gli attuali livelli di rendimento sono già pericolosi".



5 commenti:

  1. fiorentino dispettoso19 settembre 2011 18:04

    vorrei chiedere all'ottimo Roberto M. se a questi livelli di prezzo le azioni , anche italiane , con un dividendo elevato possono essere ritenute per una percentuale del capitale totale 20 /25% una valida opportunità ... rigraziandoVi ancora per lo splendido lavoro...saluti

    Fiorentino Dispettoso

    RispondiElimina
  2. x fiorentino

    Con un P/E di 8.85 e un Dividend Yeld del 5.77 (al 19/09/2011) indubbiamente la borsa italiana offre occasioni interessanti.

    ma il 05/12/2008 il P/E ha toccato un minimo a 6.30 e nonstante cio' la borsa è scesa fino al marzo del 2009.

    Ma oggi c'e' una variabile (negativa) in piu'. A quanto pare questa classe politica non ha ancora toccato il fondo. Come puo' ripartire un paese governato "a tempo perso" ?

    Roberto

    RispondiElimina
  3. Con una manipolazione di sovranità -peraltro ormai "abituale"
    nella U.E.M.- i pozzi di petrolio al largo di Cipro-greca
    potrebbero fornire le garanzie richieste dei Paesi Scandinavi
    per gli aiuti finanziari alla Grecia.

    20110920 CLINT

    RispondiElimina
  4. Buongiorno, vorrei una cortese risposta dal Dott. Malnati.
    lyxor etf xbear ftsmib x 2 (FR0010446666)
    La domanda è: visto che il 9 marzo 2009 con l'indice a 12.300 l'etf quotava 162, come è possibile che oggi con l'indice a 14.000 l'etf quoti 56?
    Visto che gli etf dovrebbero seguire l'indice...sì, insomma, è l'ennesimo strumento finanziario truffaldino o c'è molto che mi sfugge?
    Ringrazio anticipatamente.
    Cordiali saluti.
    Riccardo

    PS: visto che su vloganza di Riccardo sembra essercene più di uno, mi firmo Riccardo considerato che sono stato il primo Riccardo a scrivere post su questo sito...

    RispondiElimina
  5. @ Riccardo

    L'ETF in questione ha un effetto di decadimento che lo rende inefficiente nel lungo periodo.

    L'ETF TENTA di mantenere una variazione pari a 2 volte il movimento dell'indice sottostante ma perde sempre qualcosa per strada.

    Rispetto ad altri strumenti è di più facile accesso, è discretamente liquido e la bassa leva riduce le chance per i neofiti di bruciarsi completamente.
    Una volta che si prende dimestichezza, opzioni futures e cw risultano più efficienti.

    Un buon sostituto dell'xbear potrebbe essere un covered warrant con strike poco inferiore al valore attuale del mib (ad esempio 12000) e scadenza molto lontana (dal 2013 in avanti). In questo caso a parità di capitale investito ottieni una leva maggiore (quindi hai bisogno di meno capitale per ottenere lo stesso guadagno/perdita) e il decadimento legato al passaggio del tempo risulta estremamente contenuto.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".