Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

giovedì 8 settembre 2011

L'Italia meritatamente punita dai mercati - Forex

L'euro registra il calo maggiore dell'ultimo mese contro il dollaro mentre il Presidente della Bce Jean-Claude Trichet, segnala che i rischi di peggioramento dell'economia sono aumentati, riducendo la possibilità di un rialzo dei tassi di interesse. La sterlina si apprezza contro euro e dollaro dopo che la Bank of England ha lasciato i tassi invariati allo 0,5% e ha deciso di non aumentare il suo programma di acquisto di obbligazioni. Il franco svizzero si indebolisce contro le 16 maggiori valute in seguito all'introduzione di un tetto al tasso di cambio deciso dalla Swiss National Bank.

Saverio Berlinzani, Presidente di Saveforex.it a Latina: "L'Italia viene meritatamente punita dai mercati, non si può parlare di speculazione come dell'uomo nero, la speculazione anticipa dei problemi che sono già evidenti e in questo caso ha addirittura avuto la mano leggera".


6 commenti:

  1. Sono d'accordo con l'affermazione di dare il pieno potere all'Europa ma mi chiedo se quest'ultima dovesse essere gestita come ha fatto Trichet con la BCE, che fine faremmo?

    RispondiElimina
  2. Buona sera.

    Il quadro descritto dal Dott.Berlinzani è chiaro e sintetizza quanto detto in questi giorni ..... e l'aggettivo DESOLANTE è del tutto appropriato per descrivere la situazione dell'Italia e della Politica Europea.

    Credo che il Governo Tecnico sia l'ultima spiaggia, l'ultima carta, per l'Italia e speriamo che non ce ne sia il bisogno.

    Una domanda per gli esperti.

    Ipotizzando la fine dell'Euro, quali misure anti crisi dovremmo aspettarci da un Governo Tecnico alle prese con il ritorno alla lira?

    Grazie per la risposta.

    Grazie Luciano per la possibilità di riflettere.

    Aldo

    RispondiElimina
  3. Il problema è politico sicuramente, ma è dal dopo guerra a oggi che il problema esiste. Adesso siamo arrivati al culmine max di sopportazione e molto molto probabilmente il pentolone esploderà con tutte le consecuenze che ne deriveranno. Male voluto mai troppo, dicevano gli anziani, i politici li abbiamo scelti noi Italiani con libere votazioni democratiche. Complimenti per le scelte.

    RispondiElimina
  4. Concordo pienamente con il dott. Berlinzani bisognerebbe spostare il potere politico a Bruxel
    ed eliminare le caste di qualsiasi colore politico esse siano. l'Europa esiste solo sulla carta e Paesi come la Grecia sicuramente non riusciranno a restituire il prestito che gli e' stato fatto ma a nessuno conviene far sua la grande verita ' di un grande e serio professionista come il dott Berlinzani . A mio modesto parere per quanto riguarda l'Italia con questa classe di politici che non sono in grado di coniugare nemmeno un verbo figuriamici a governare non andremo da nessuna parte .
    Anzi se siamo fortunati al boccone del povero .

    RispondiElimina
  5. PERCHè NON SI PARLA MAI DI ORO(FISICO) COME BENE RIFUGIO?UNICO BENE RIFUGIO.

    RispondiElimina
  6. E UN EURO 2 PER I PERIFERICI?

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".