Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 28 settembre 2011

Zero é il livello reale della fiducia degli imprenditori italiani

Gli indici azionari europei oscillano tra perdite e guadagni dopo i tre giorni di rialzo maggiore degli ultimi sedici mesi. La fiducia del mondo degli affari italiano cala fino al minimo in quasi due anni a settembre, le misure di austerità e la crisi del debito sovrano peseranno sulla crescita economica. La Finlandia potrebbe diventare il nono paese della zona euro ad approvare il potenziamento del fondo di salvataggio dell'Europa. La Grecia approva la tassa sulla proprietà finalizzata a rispettare gli obiettivi di riduzione del deficit richiesti per evitare l'insolvenza.

Roberto Malnati - Responsabile della gestione di Global Opportunity Investments a Lugano: "Zero é il valore corretto della fiducia degli imprenditori su ciò che sta facendo il governo italiano per l'impresa, i dirigenti d'azienda oggi si sentono vittime di un corporativismo e di un immobilismo che non ha precedenti storici".


3 commenti:

  1. Ascolto sempre con molto piacere interventi come questo, nei quali, pur evidenziando con serietà i problemi finanziari attuali e prospettici, si cerca di interpretarli ed affrontarli in modo propositivo.
    Complimenti al Dott. Malnati

    RispondiElimina
  2. Ringrazio il Dott. Malnati per aver finalmente introdotto relativamente alla crisi Greca il tema della \"sotto tutela\" in luogo della parola \"Default\".

    E\' proprio questo il punto.

    E\' la stessa differenza sostanziale che esiste tra Fallimento e Concordato Preventivo ......

    Alla Grecia (ma anche all\'Europa) dobbiamo dare un\'opportunità, magari serviranno 20 anni, di fare quello che hanno fatto in Irlanda.

    Questa è una prova dell\'Europa ..... non dimentichiamolo.

    Se tutto salta ..... almeno che la storia non sia cambiata ...... pagherà pantalone comunque, ed i Banchieri, i Politici ecc. saranno sempre LI magari con un altro nome.

    Una domanda.

    Dopo la Grecia ..... a chi toccherà?

    Grazie Luciano.

    Aldo

    RispondiElimina
  3. Passo, sopra, il commento di Aldo che non riesce a pubblicare dal suo computer, altri hanno lo stesso problema?

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".