Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 20 luglio 2011

L'oro é comunque da comprare

Il prezzo del petrolio aumenta per il secondo giorno consecutivo in reazione alle  indicazioni di un incremento della domanda. L'oro potrebbe continuare a salire dopo avere raggiunto il record a 1.610 dollari l'oncia se gli Stati Uniti raggiungono un accordo per alzare il tetto del debito. Il rame e lo zinco calano per la prima volta in quattro giorni, i recenti guadagni potrebbero essere eccessivi se confrontati con le possibilità di rallentamento dell'economia globale.

Giancarlo Dall'Aglio - Analista materie prime di GiancarloDallAglio.it a Napoli: "L'oro mantiene da tempo una grande forza relativa rispetto agli altri valori anche nelle giornate in cui le borse calano, il mercato é indirizzato verso l'oro e tutti i ribassi sembrano buoni per comprare".


4 commenti:

  1. Il sogno dell'Europa Unita è stato vanificato da una classe politica, che dopo il 2000 è stata veramente pessima.

    RispondiElimina
  2. Rame : sul Comex le posizioni rialziste a Giugno sono quadruplicate: in una logica contrarian l'attuale rally diventa sempre + debole e più esposto ad un Sell Off

    Oro: c'è correlazione tra espansione monetaria e quotazioni dell'oro : una politica fiscale espansiva americana comporta una maggiore percezione di rischio ed un rifugio nell'oro, ma è anche vero che un accordo significativo tra democratici e reppublicani sposterebbe l'attenzione di nuovo totale sull'Europa e i suoi problemi e dunque un possibile sell off dell'oro: insomma un bel dilemma per una quasi impossibile previsione (ma l'oro è in bolla ?)

    RispondiElimina
  3. Maurizio Piglia20 luglio 2011 23:58

    La posizione dell'oro e' interessante se vista sotto quello che rappresenta, un serbatoio di valore in caso di inflazione monetaria.
    L'oro e' aumentato decisamente...in termini di $Usa ed Euro.

    Se aveste detenuto oro e vissuto in Australia e/o Nuova Zelanda, del grande rialzo non avreste visto quasi nulla, avreste corso sul posto, in $ AU o $ NZ...e se avevate un hedge, avreste ricavato il valore solo dallo shorting del $ USA e/o dell Eur.

    Non e' l'oro che e' aumentato...sono alcune valute (cartacee) specifiche che hanno dei problemi...ma se credete che il $ Usa e L'Eur verranno ulteriormente svalutati per pagare un debito ridicolmente alto....allora solo l'oro vi aiutera'..ma a conservare valore.

    Niente di piu...e niente di meno.

    RispondiElimina
  4. La svalutazione delle monete che hanno problemi da parte delle banche centrali è prossima alla fine perchè quella strada non può essere più battuta, di conseguenza anche la corsa dell'oro, direi che è molto più probabile aspettarsi un inversione di tendenza.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".