Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 12 luglio 2011

L'Italia paga il rischio imbecilli al governo

Il crollo del mercato mobiliare italiano porta la crisi del debito nella terza economia europea. Il rendimento del decennale sale al 5,93%, il massimo dal 1997. UniCredit, uno dei maggiori detentori di obbligazioni statali, perde circa 9 miliardi di euro di capitalizzazione dal 4 luglio. Le assicurazioni sull'insolvenza dell'Italia salgono al massimo storico, allo stesso livello dei paesi con valutazione inferiore al grado di investimento come la Romania.

Maurizio Piglia - Direttore investimenti della banca Savings & Investments a Auckland, Nuova Zelanda: "L'Italia non ha un problema reale di solvibilità, ha certamente un problema di credibilità dei suoi politici, il debito italiano viene ancora comprato ma a rendimenti più alti a causa del rischio imbecilli al governo".


16 commenti:

  1. Magnifico Maurizio, come al solito. Analisi lucida anche per l'Italia. Beato lui che ha potuto entrare nei minimi toccati dal FTSE MIB, io come al solito non sono tempista, non perché non avessi voluto acquistare ma perché avevo il capitale già tutto impegnato con PMC a valori più alti di quelli in corso. Per quanto riguarda i ns governanti, Maurizio è stato fin troppo gentile nel giudizio definendoli "imbecilli" a mio avviso son peggio, sono come la "BANDA BASSOTTI" basta vedere il tipo di manovra che hanno congegnato PIU' TASSE, NIENTE TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA, NULLA PER GLI INVESTIMENTI IN MODO DA ALZARE IL PIL. Questi sono "LA CASTA" che vuol mantenere i privilegi. Se è vero che ogni popolo ha il governo che si merita, è sconsolante. Spero, finita la manovra, Napolitano li mandi tutti a casa è ora di nuove elezioni nella speranza che cambi qualcosa, farebbe bene anche ai mercati

    Un saluto e un ringraziamento a Luciano che arricchisce ogni giorno di più il portale.

    Franco

    RispondiElimina
  2. A me la Manovra nella parte che prevede di armonizzare le paghe degli eletti e dei burocrati di alto livello con i corrispondenti livelli medi degli omologhi europei pare interessante .
    Non riesco a capire perche' non se ne parla di piu' .
    Per alcune categorie potrebbe significare sforbiciate VIVIFICANTI ......
    Se l'europa puo' avere una funzione per l'Italia secondo me e' mettere in evidenza le nefande esagerazioni di certi poteri che in Italia sembrano intoccabili.
    Grazie a Luciano e Maurizio .
    Lorenzo DZ

    RispondiElimina
  3. Puntuale e preciso come un rasoio Maurizio come sempre..
    L'Italia non ha alcun problema di solvibilita' ,almeno per ora , ma grossi problemi di immagine politica ormai corrosa dal liquame pestilenziale che circola per i "palazzi " del potere ..

    Siamo "in mano a' maiali " e i mercati si sono atrrezzati per farci diventare quello che meritiamo di essere ..carne da salsiccia ..se non ci liberiamo alla svelta dalla torma di suini.

    Con una manovra farsa come questa ,che altro non e' che una polpetta avvelenata per il prossimo governo che ho l'ardire di credere che non potra' essere peggiore di questo ,non potevamo fare fine diversa..

    Precise e condivisibli tutte le puntualizzazioni sui costi nominali dell'aggressione speculativa ..tanti parlano di costi del debito decuplicati senza sapere cos'e' neanche il rendimento facciale dei titoli del debito sottostante..
    Caso mai sara' un problema per le nuove emissioni che dovranno "regalare" un po' piu' di cedole al mercato ...ma non di queste..

    Sui CDS va fatta piazza pulita per sempre di questi infernali marchingegni OTC che servono solo a giocare al piccolo gumbler (o grande a seconda dei casi ..)col malcelato e tecnicamente impossibile scopo assicurativo del rischio emittente e controparte .

    Saluti

    RispondiElimina
  4. Mi vengono i conati di vomito quando sento una selva di criticonzi, che sparano a zero su Berlusconi. Ok mandiamolo a casa, mettiamo al Suo posto Bersani, Diliberto, Di Pietro, Rosy Bindi, Vendola, non avete capito che non ci serve un Governo che faccia meno peggio di questo, ci serve un Governo di persone capaci. Non dobbiamo tirare a campare ma migliorare notevolmente. Come si fa raccogliere vino buone dalle rape. L'unico che ha capito la situazione è Marco Bonelli " siamo il paese dei campanelli " rendiamocene conto, tutti premi Nobel quando siamo all'opposizione. Al Governo una massa di incapaci.

    RispondiElimina
  5. L'Italia è divisa tra socialisti al governo e socialisti all'opposizione. Data questa condizione, come si può sperare che gli sprechi verranno tagliati?

    Imporranno patrimoniali su patrimoniali, a partire dal bollo sul dossier titoli anche per quei ricconi che hanno 10mila euro di BoT.

    A proposito di sprechi, che ne è dell'acqua pubblica, che più del 90% dei votanti non ha voluto fare gestire a società private o miste?

    Chi si occuperà di sistemare la rete idrica che continua a perdere 65 litri, per ogni 100 erogati? Non è più un *** bene prezioso *** ?

    Non sento nessuno di quei politici che solo un mese fa si stracciavano le vesti affinché gli acquedotti rimanessero saldamente nelle grinfie dei partiti, che oggi chieda soldi per rimettere in sesto la rete idrica.

    Il 12 giugno l'acqua era un bene preziosissimo, a luglio non lo è più?

    Evidentemente i cittadini non bevono più acqua. La stragrande maggioranza dei cittadini ha deciso che preferisce bersi le cazzate dei politici ...

    RispondiElimina
  6. DOPO UN VENTENNIO DI BERLUSCA SIAMO QUA. NON SONO OPINIONI SONO I FATTI CHE CONTANO. COSI' MI HANNO INSEGNATO. NON BARZELLETTE, BUNGA BUNGA, LEGGI AD PERSONAM, LEGGI AD AZIENDAM, AZZECAGARBUGLI QUALI PANIZ E GHEDINI, NON SO SE LA SINISTRA E' MEGLIO MA SO SOLO CHE OGGI STIAMO TOCCANDO IL FONDO ANZI LO STIAMO RASCHIANDO PER SPROFONDARE ANCORA DI PIU'. EVVIVA GLI SCILIPOTI EVVIVA I PENATI, MA IL TITANIC STA AFFONDANDO CON L'ORCHESTRA CHE SUONA.
    SALUTI, franco.

    RispondiElimina
  7. MI E' CAPITATO DI LEGGERE QUESTA VECCHIA CITAZIONE CHE SUONA SEMPRE PIU' PROFETICA...MAURIZIO CHE NE PENSI? ;:)
    LUIGI DA NAPOLI

    Profezia ?
    "I proprietari di capitale stimoleranno la classe operaia a comprare più e più merci costose, case e tecnologie, spingendoli a prendere più e più credito, finché i loro debiti diventeranno insostenibili. I debiti non pagati condurranno alla bancarotta delle banche, le quali dovranno essere nazionalizzate,e lo stato dovrà prendere la strada che alla fine porterà al comunismo."

    Karl Marx, Il Capitale- (Das Kapital)

    RispondiElimina
  8. Maurizio Piglia13 luglio 2011 00:12

    Caro Luigi...e' datato, nel senso che il comunismo benigno e "inevitabile" di K. Marx non e' mai esistito, l'unico realizzato fu il sogno (venato di delirio...) di Lenin concretizzato nell'incubo di Stalin.
    Ma il processo descritto, sta accadendo, e la strada che sta prendendo e' l'enorme e storico esproprio dell'oligarchia dei banchieri e dei loro servi, i politici, della classe media.

    Ci serve una Rivoluzione borghese onesta Luigi...ma ricordarsi che la prima, quando si tento' di schiacciarla con la forza, divento' La Presa della Bastiglia.
    Abbiamo questa consapevolezza storica e il coraggio di andare fin li??

    Aux armes citoyens.....

    RispondiElimina
  9. Caro Maurizio, ovviamente la mia era una sorta di provocazione ripescata dai ricordi dei miei studi umanistici (anche se... hai posteri l'ardua sentenza...). Ero certo però di stimolare la tua brillante curiosità intellettuale!
    Personalmente non credo che le borghesie occidentali abbiano oggi "le palle" per una nuova rivoluzione in stile 1789. ma la storia corre + veloce dell'uomo (ed è più inesorabile). Come al solito è kronos (il dio tempo) più forte di tutto, anche degli hedge :-)
    chissà che non ci pensino i nostri nipoti a rompere l'asse del male banche\politica!
    ti sent sempre con piacere
    Luigi

    RispondiElimina
  10. A conferma che quelli al governo sono UNA BANDA BASSOTTI basta pensare che per i conti titoli con più di 300.000 euro metteranno un bollo di 1.800 euro/anno oltre che il 20% sulle rendite finanziarie. Supposto che uno abbia risparmiato una intera vita, abbia preso la liquidazione, abbia una macchina vecchia di 15 anni sempre per risparmiare e non sia mai andato in ferie e facendo la formica sia riuscito a mettere da parte in 40 anni questi fatidici 300.000 euro PER ARROTONDARSI LA PENSIONE ora passa la BANDA BASSOTTI E FA FALCIDIA.
    Supposto di avere 300.000 euro in titoli che rendano il 3% lordo si ha una rendita lorda di 9.000 euro all'anno il 20% DI TASSE (che ci può anche stare) sono 1.800 euro, sommando il bollo di 1.800 euro (e questo a mio avviso non ci deve stare: se non è una patrimoniale cos'è?) si ha un totale di prelievo di 3.600 euro che su 9000 di rendita lordi rappresenta un prelievo del 40%.
    Ho detto BANDA BASSOTTI e confermo, sarebbe meglio dire associazione a delinquere. BERLUSCA NON METTE LE MANI NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI! NO !!!! CI RAPINA.
    Un perseguitato come altri, Franco.
    p.s.: alla faccia di chi difende il BERLUSCA.

    RispondiElimina
  11. parole sante quelle del sig. PIGLIA!

    RispondiElimina
  12. Caro Franco i balordi al governo ,con a capo uno psicolabile che soffre di sempre piu' evidenti problemi di sdoppiamento della pesonalita' ,hanno sempre promesso che non avrebbero messo le mani nelle tasche degli italiani e mai si sarebbe parlato di patrimoniale.
    Ebbene la patrimoniale l'hanno alla fine congegnata mascherata da balzello di Stato ...abbiano almeno la faccia di chiamarla per quello che e' ..ossia tassa sul patrimonio (gia' tassato all'origine ) e quindi di adeguare il tutto sulle rendite e patrimoni immobiliari spalmando questo assurdo prelievo su una piu' ampia base imponibile e modulando il prelievo sul target di gettito previsto .
    Sarebbe un provvedimento piu' equo vista la necessita' di stabilizzare i conti pubblici ..e' chiedere troppo..??

    Ad una masnada di suini che neanche conoscono i meccanismi di formazione del prezzo sui mercati di banali Btp ed hanno tutto in seconde e terze case ,molto spesso "rubate " con gli stratagenmmi dell'inciucio politico che tutti conoscono, evidentemente si..

    Di solito cane non mangia cane ..ma anche maiale non mangia maiale..

    RispondiElimina
  13. Dimenticavo che questi , i suini ,non hanno alcuna necessita' di costruzione di rendite aggiuntive alle pensioni da fame che vengono ormai erogate ...dalla mangiatoia in cui grufolano ,sempre i suini.., spillano all'erario vitalizi e rendite vergognose ...

    Mala tempora...

    RispondiElimina
  14. Caro Maurizio anche io vorrei sapere cosa pensa il nostro amico in Consob.
    Ciao, anche se sembri evanescente come un ectoplasma sei sempre molto netto.
    A.

    RispondiElimina
  15. Come volevasi dimostrare e detto da Maurizio noi italiani, beati voi che non siete in italia ma a Londra e Auckland, stiamo già scucendo dai ns portafogli i soldi per gli imbecilli che ci governano. Loro comunque non si sono ridotto niente.
    Saluti, Franco.
    p.s. condivido quanto detto da Torquemada

    RispondiElimina
  16. Come sempre Maurizio vede con lucidità anche quando il caos mediatico si fa assordante. Per qanto riguarda la Consob putroppo, hai perfettamente ragione, per ribadire la sua inutilità ha chiesto che gli venissero comunicati gli short naked per capire chi stava "attaccando l'Italia" risultato: la quasi totalità dei venditori detenevano i titoli, poveri noi...da sempre e ribadisco DA SEMPRE, i mercati si accaniscono su chi è più debole, piantiamola di piangerci addosso e rendiamoci inattaccabili una volta per tutte anche se con l'ennesima manovra finanziaria abbiamo perso un'altra occasione per dimostrare la nostra credibilità.

    Daniele

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".