Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 24 maggio 2011

L'euro rimane forte solo contro il dollaro - Forex

L'euro torna a salire contro il dollaro e interrompe due giorni di ribasso contro lo yen, la pubblicazione della fiducia del mondo degli affari tedesco risultata invariata a maggio stimola le aspettative di ulteriori rialzi dei tassi di interesse da parte della Bce. La sterlina si deprezza contro l'euro per la prima volta negli ultimi tre giorni, Moody’s Investors Service ha messo in revisione il giudizio sull'affidabilità creditizia di 14 banche britanniche e il deficit di bilancio della Gran Bretagna si allarga a aprile.

Saverio Berlinzani - Presidente di Saveforex.it a Latina: "Il cambio dell'euro contro le altre valute é preoccupante, é necessario trovare una soluzione al problema del debito e sopratutto aspettare che gli Usa escano dal QE e alzino i tassi per rompere la correlazione innaturale tra le varie classi di investimento".

- EUR, EUR/JPY, EUR/GBP


4 commenti:

  1. Buona sera.

    Una domanda Dott. Berlinzani molto legata al QE.

    Considerando le correlazioni innaturali tra valute e classi di investimento ...... quali indipendenze la "turbano" di più?

    Tra queste potrebbe nascondersi la prossima bolla?

    Grazie per la risposta.

    Grazie Luciano per l'opportunità di riflettere.

    Aldo

    RispondiElimina
  2. D'accordissimo sull'importanza della questione politica, evidenziata da Berlinzani (e altri). E' la palla al piede più pesante dell'Unione, anzi la fonte potenziale della disunione, che sarebbe un disastro.
    Ciao
    A.

    RispondiElimina
  3. save in alternativa al dollaro ed usd dove investire....???

    RispondiElimina
  4. In alternativa a dollaro ed euro allo stato attuale di sicuro non c'e' proprio nulla. Mi spiego: ci sono valute appetibili int ermini di tasso come aud e nzd ma queste sono gia' vicino ai massimi storici sull'euro. èPero' se l'Euro muore allora non abbiamo ancora visto i veri minimi che potrebbero essere molto piu' bassi per euraud ed eurnzd ma solo se l'euro va a morire. Se l'europa non si affida ad una unione politica allora questa eventualità a mio parere non sarà cosi' piu' remota. Se ci sara' il sentore investire nelle valute dei paesi emergenti sarà come sparare sulla croce rossa.
    Cordiali saluti. Saverio Berlinzani

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".