Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 22 febbraio 2011

Rischi e preoccupazioni si autoalimentano

Il  prezzo del petrolio supera il massimo degli ultimi due anni, salgono le obbligazioni e cala il mercato azionario. Aumentano i timori che l'instabilità in Medio Oriente e nell'Africa del nord possa deragliare la ripresa economica globale. Il prezzo dei cereali avanza al massimo dal 2008, sale la soia, la domanda di rame rimane forte nonostante il prezzo sia vicino al massimo storico mentre i prezzi del bestiame sono attesi a record.

Giancarlo Dall'Aglio - Analista materie prime LombardReport.com a Napoli: "Sarà importante guardare al comportamento delle Borse nei prossimi giorni per vedere se la crisi dell'Africa del nord e del Medio Oriente potrà portare una reale e profonda correzione dell'azionario o se ancora una volta ci saranno acquirenti pronti a far ripartire il mercato".

- Risposta a Marco: "Come leggere la forte differenza di prezzo tra Wti e Brent ?"


1 commento:

  1. Ottima "carrellata" sulle commodities. E' un mercato poco conosciuto in Italia. I traders sono pochi. Si tende a parlare solo di petrolio ed oro.
    Il numero dei commenti ne è la conferma :-)

    Grazie Luciano e grazie Giancarlo.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".