Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 21 febbraio 2011

L'elemento discriminante

Il prezzo del petrolio aumenta fino al massimo degli ultimi due anni e l'oro sale per il sesto giorno consecutivo in reazione alle tensioni in Medio Oriente. Il mercato azionario europeo é in calo con Eni che guida le società energetiche con interessi in Libia al ribasso. Alcuni funzionari della Banca centrale europea indicano la possibilità di un rialzo dei tassi di interesse nei prossimi mesi. La fiducia del mondo degli affari tedesco sale al massimo storico a febbraio.

Gianluca Braguzzi - Direttore gestioni e strategie di Total Return Sgr a Mantova: "Un forte rialzo del prezzo del petrolio potrebbe essere il campanello d'allarme, però penso anche che ci vorrà qualche mese prima di arrivare ad una soglia critica e nel frattempo i mercati potrebbero rapidamente ritrovare una certa convinzione rialzista".


2 commenti:

  1. Ho sentito del terremoto in Nuova Zelanda, tutto ok Piglia?

    RispondiElimina
  2. Maurizio Piglia22 febbraio 2011 22:31

    Si grazie gianni,
    Christchurch a 800 km da Auckland , sull'altra isola.
    Brutta botta pero'...stiamo contando i morti..

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".