Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

giovedì 10 febbraio 2011

La prossima spinta deve arrivare dalle aziende

Le Borse europee recuperano nel finale di sessione e si dividono tra le perdite dei titoli bancari e i guadagni delle società di servizio. Il numero di americani che richiede per la prima volta il sussidio di disoccupazione cala al minimo dal luglio 2008, la scorsa settimana. La Bank of England lascia i tassi di interesse invariati al minimo storico. Uno dei governatori della Federal Reserve rassegna le dimissioni, era l'unico a non essere d'accordo sull'espansione dello stimolo monetario decisa dal presidente, Ben Bernanke.

Edoardo Liuni - Analista de IlNuovoMercato.it a Roma: "É necessario un aumento generale degli utili societari perché per ora la forte liquidità si é mossa più che altro su motivi legati ad una ricerca di extra rendimenti che giusto l'azionario poteva dare, una maggiore sopravvalutazione dei corsi potrebbe portare ad una riduzione della convenienza ad acquistare azioni".

- Cisco Systems, PepsiCo, Banco Popolare, Intesa Sanpaolo, Snam Rete Gas


Nessun commento:

Posta un commento

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".