Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 3 gennaio 2011

Introduzione con presagio ai massimi del nuovo anno

Il mercato azionario europeo registra il maggiore guadagno in quasi due settimane e aumenta il prezzo del petrolio. La crescita dell'attività manifatturiera negli Stati Uniti e in Europa asseconda le speculazioni sulla possibilità che la ripresa dell'economia si stia rafforzando. In calo il mercato obbligazionario.

Gianluca Braguzzi - Direttore gestioni e strategie di Total Return Sgr a Mantova: "I mercati azionari sono tutti orientati a ritoccare i massimi del 2010 ma la dinamica é tutta da verificare, questa partenza scoppiettante il primo giorno dell'anno potrebbe preludere ad una fase di difficoltà".

- Risposta a Giorgio: "Potreste dare maggiori chiarimenti riguardo a Hindenburg Omen?"




3 commenti:

  1. Buon anno e complimenti a Braguzzi e al modello Hindenburg Omen, che hanno indicato con apprezzabilissima precisione (ha detto "24, 36 ore" non "prima o poi" ) il ribasso dei mercati.
    Già a inizio Dicembre Braguzzi segnalò uno o due giorni prima un importante ritracciamento. Congratulazioni.
    A questo punto sarà pure vera la previsione che questa volta l'H.O. non sarà troppo intenso, ma anzi rappresenta un'opportunità d'investimento ...

    RispondiElimina
  2. Gianluca Braguzzi7 gennaio 2011 15:40

    Grazie Alberto, per la verità l'effetto si è fatto sentire ancora una volta sulle borse più deboli come la nostra e molto meno sulla borsa USA su cui dovrebbe valere. Il nostro statistico dà una valenza più ampia come lasso temporale in cui l'Hindeburg potrà dispiegare i propri effetti. Personalmente ritengo che se l'America non perderà terreno già entro settimana prossima il segnale sarà stato solo parzialmente valido e semmai ne attenderemo un altro.

    RispondiElimina
  3. Vorrei chiedere a Braguzzi se ha da parte sua qualche considerazione il Siderografo di Bradley,metodo di previsione degli andamenti finanziari globali che alcuni analisti accreditano,secondo il quale tra febbraio e luglio 2011 (dal 17 febbraio al 30 luglio)è individuato un fortissimo movimento di inversione(il metodo non è in grado di definire in quale direzione,se positivo o negativo)cui seguirebbe una lateralità fino a fine 2011.
    Pare di essere al confine con la chiaroveggenza,
    ma certo la previsione è fortemente stimolante,e non di poco conto per l entità,se sufficientemente credibile.
    Grazie da Giorgio

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".