Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

lunedì 13 dicembre 2010

Non si può essere costantemente tristi

Il mercato azionario europeo segna il sesto giorno di rialzo e sposta in avanti il livello massimo degli ultimi due anni. Gli investitori sono sollevati dal mancato rialzo dei tassi di interesse da parte della Cina, a dispetto dell'aumento dell'inflazione. Cala il mercato obbligazionario, salgono i prezzi delle materie prime.

Filippo Ramigni - Analista indipendente a Padova: "La forte liquidità e i rialzi sui mercati azionari invogliano le persone ad essere un po' più felici e ottimiste, si tratta di capire poi quanta attinenza questo umore ha con la realtà".

- Buzzi Unicem, Banco Popolare, STM, Mediaset


1 commento:

  1. Caro Luciano
    Non posso fare altro che chiederti di incorniciare questa clip. La semplicità e la chiarezza di Filippo, che saluto, ha chiarito tutte le aspettative che è lecito avere sul mercato, quanto meno quello nostrano. Lascaimo stare le dichiarazione rindondanti e fasulle dei signori di Moody's o S&P, perchè il giorno che vedranno i fantomatici elicotteri, non saranno quelli della FED. Non si può essere sempre tristi, ma vedere cose allegre ad ogni costo a volte sconfina nella rabbia.
    Un saluto a tutti.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".