Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

venerdì 5 novembre 2010

Effetti imitativi della facilitazione quantitativa

Il mercato azionario asiatico è in rialzo con l'indice di riferimento della regione che registra il maggiore guadagno settimanale degli ultimi 11 mesi. La Nissan Motor ha migliorato le stime sui profitti e i prezzi delle materie prime salgono in reazione alle speculazioni sulla possibilità che la Federal Reserve riesca a stimolare la crescita economica.

Maurizio Piglia - Responsabile investimenti della banca Savings & Investments a Auckland, Nuova Zelanda: "Ci sono ben più dei 600 miliardi di dollari della facilitazione quantitativa che escono dagli Stati Uniti, vanno verso le materie prime e quei paesi che offrono dei rendimenti reali o dove si presume ci sia ancora crescita".


5 commenti:

  1. Volevo ringraziarla perchè trovo veramente tanto interessante Vloganza, grazie cordiali saluti
    M.E.Belloni

    RispondiElimina
  2. M.E.Belloni, grazie per la gentilezza, tanti saluti.

    RispondiElimina
  3. Dott.Piglia vedo sempre le sue interviste e non solo quelle, con molto interesse ma vorrei se possibile una delucidazione da parte sua:
    in questo video lei dice chiaramente che nonostante questo rialzo sia surreale lei è lungo sul mercato azionario da 1 mese.

    In una risposta che lei mi ha dato il 3 Novembre nel video del Sig.Marzi lei, tra le altre cose ha scritto " Gianni....A Maggio 010 io sono uscito...e, come Marzi, sono rimasto fuori dall'equity USA e ho "lasciato sul tavolo"...quasi niente, perche tra Maggio e adesso non c'e' stato un trend decente tradabile e perche' il rischio che io percepisco e' maggiore del possibile ritorno."

    Non la prenda a male ma mi sembra una contraddizione e vorrei capire se ho interpretato male qualcosa, tutto quì.
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. Maurizio Piglia9 novembre 2010 12:43

    Gianni, io prendo posizioni hedged...cioe'non net long. Sono stato net long fino a Maggio 010 di equity...poi da Maggio sono passato net long di bond...soldi se ne fanno anche coi bond...
    Con una posizione hedged, e un mercato in netta salita, si corre col freno a mano tirato...ma quando scende...non si perdono. Comunque, se sei curioso :http://www.savingsandinvestments.co.nz/kauri_toru_units.htm

    RispondiElimina
  5. Grazie mille per la risposta.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".