Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

mercoledì 17 novembre 2010

Di bolle stiamo vivendo

Le Borse asiatiche chiudono in ribasso, l'indice regionale registra i quattro giorni di perdita più severa dallo scorso agosto a causa del calo dei produttori di materie prime. Il Premier cinese, Wen Jiabao, ha ufficializzato l'intenzione di limitare l'aumento dei prezzi.

Riccardo Marzi - Trader indipendente a Londra: "Il problema di una bolla è che le valutazioni divergono così tanto dalla realtà che è molto difficile da gestire, non sai mai se andare contro la bolla oppure giocarla al rialzo".


4 commenti:

  1. Vorrei capire meglio cosa si intende per bolla.
    Ho letto che il Nasdaq in cinque anni è cresciuto del 500% dal 1995 al 2000 (bolla). Poi ho letto che il settore immobiliare americano è salito 200% in dieci anni dal 1996 al 2006.
    Per cortesia, vorrei chiedere di quanto è salito il mercato immobiliare cinese, per comprendere se è effettivo il timore palesato nell'intervista.

    RispondiElimina
  2. Dott.Marzi avrei bisogno di capire una cosa se gentilmente mi può aiutare:
    questo link " http://www.zerohedge.com/sites/default/files/images/user5/imageroot/gono/Cum%20Flows%2011.17.jpg" rappresenta con le righe rosse il deflusso da parte dei fondi USA dal mercato azionario USA, dall'altro lato l'andamento dell'indice.
    Vorrei capire, ammesso che questo grafico sia realistico,chi sta facendo salire gli indici? forse il parco buoi? le banche? la stessa fed?
    Grazie.

    RispondiElimina
  3. Ciao Lucio
    per bolla si intende un qualsiasi rialzo prolungato e spesso veloce che porta i valori delle attivita` finanziarie (o meno) al di sopra dei loro valori calcolati in base ad un modello che sconta i flussi di cassa prodotti.
    la definizione e` volutamente larga per includere un po` tutto.
    un mercato in bolla e` un mercato che sale velocemente e porta i valori fuori da quello che e` il loro valore fondamentale.

    per Gianni
    onestamente non saprei come commentare il grafico , mi mancano i dati per esprimere un parere.
    tieni comunque presente che la maggior parte del volume ormai e fatta da flussi di brevissimo periodo che vanno avanti e indietro cercando di capire dove sono gli ordini in acquisto e in vendita , molto spesso amplificanto i movimenti dei titoli.

    Riccardo Marzi

    RispondiElimina
  4. Dott.Marzi le posto il sito dove ho visto quel grafico forse magari riesce a ricavare più dati, sempre se ha tempo e voglia.
    Saluti.

    http://www.zerohedge.com/article/28-sequential-weeks-domestic-equity-fund-outflows

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".