Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

martedì 5 ottobre 2010

Abbiamo già visto le prime mosse della terza guerra mondiale

La Borsa di Tokyo registra il maggiore guadagno delle ultime tre settimane, lo yen cala nel rapporto con le principali valute ma non contro il dollaro, salgono le obbligazioni governative. La banca centrale giapponese ha ridotto i tassi di interesse ad una forchetta compresa tra lo 0% e lo 0,1%, dal precedente 0,1%, il livello più basso dal 2006. La Banca del Giappone inoltre si è impegnata ad acquistare fino a 5.000 miliardi di yen (€44 mld) di attivi.

Maurizio Piglia - Responsabile investimenti della banca Savings & Investments a Auckland, Nuova Zelanda: "La terza guerra mondiale sarà probabilmente la corsa di ciascuna banca centrale a svalutare la propria moneta a danno delle altre, è chiaro che il Giappone è ormai in guerra con gli Stati Uniti".

- Risposta a Pier Carlo Gozzi: "Noi europei come dobbiamo comportarci nei confronti di un eventuale investimento in oro alla luce della svalutazione del dollaro?"



Nessun commento:

Posta un commento

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".