Tra poco in video con Gaetano Evangelista - Amministratore unico di Age Italia da Bari: "La fiammata delle ultime settimane é stata inattesa e quindi mea culpa ma é una fiammata che dovrebbe rientrare, sul mercato italiano le prospettive non suggeriscono investimenti a cuor leggero, il rialzo degli indici non é giustificato dai dati economici e le probabilità non sono a nostro favore, il mio atteggiamento rimane di cautela a livello generale e di negatività sul nostro mercato fino a prova contraria" ~ Gli indici azionari degli Stati Uniti registrano nuovi massimi storici, mentre il mercato azionario italiano sale al massimo dell'anno e porta all'83 percento il rialzo dal minimo di due anni fa ~ Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi non esclude nuove misure di stimolo ma un'espansione del bilancio della Bce non implica necessariamente l'aumento della moneta in circolazione ~ L'indice Euro Stoxx 50 continua a salire anche se le sorprese macroeconomiche della zona euro risultano in prevalenza negative

giovedì 30 settembre 2010

La bassa remunerazione del lavoro è una componente della depressione

Borse asiatiche in generale ribasso in reazione all'aggravarsi della crisi del debito europeo e alle conseguenti preoccupazioni sul possibile rallentamento della ripresa economica globale. Moody's Investors Service ha peggiorato la valutazione sulla capacità creditizia della Spagna, la banca centrale irlandese ha segnalato la necessità di ulteriore capitale per le banche del paese. Scioperi e proteste a Brussels, Madrid, Atene e Dublino.

Maurizio Piglia - Responsabile investimenti della banca Savings & Investments a Auckland, Nuova Zelanda: "La classe media europea si sta rendendo conto di avere sopportato a sufficienza, i signori della finanza e dell'industria dovranno rassegnarsi a un decennio in cui si tornerà a discutere della distribuzione del profitto".

- Risposta a Luigi: "Cosa succederà nel momento in cui arriveranno le lacrime, dove bisognerà tenere i soldi, in liquidità? In definitiva, Piglia, sposa uno scenario deflativo?"


3 commenti:

  1. Caro Luciano
    ...finalmente, si parla di cose vere. Le parole del dott. Piglia restituiscono dignità alla parola "economia" ed aggiungo "ECONOMIA REALE". Alla prima lezione di economia politica all'università si parla del mercato e di chi ne detiene gli attivi e di chi ne drena risorse. Non volendo fare sfoggio di competenza "gratuita" mi limito a sollecitarti nello stimolare i tuoi interlocutori a ragionare su aggregati che abbiano un arco temporale che sia un po' più lungo di 15 secondi. Hai sollevato la questione di una ripresa della conflittualità sociale legata al problema dell'occupazione, bene, questo è un grosso problema ed è una questione che deve essere presa in seria considerazione. I lavoratori, come avete correttamente ricordato, si sono resi conto, in molto ritardo, che il loro break even lo hanno raggiunto e superato da un pezzo, ma ciò che è peggio, è il disatro dello stato patrimoniale nella contabilità famigliare. Mi trovo in Spagna per motivi di lavoro e poi mi sposterò in Francia e Germania, ma ti posso garantire che ciò che apprendiamo dall'informazione è ancora rose e fiori rispetto a ciò che si incontra nelle factory che ho visitato ed i manager stessi nelle loro call conference trasmettono a me e agli osservatori, ancora più attenti di me, un solo messaggio "teniamo stretta la poltrona fin che si può". Il quadro non mi sembra molto tranquillizzante; ora, da qui a voler essere il messaggero dell'apocalisse ce ne passa ancora, ma la situazione rimane molto seria. Se devo chiudere con una battuta e ,spero, tu voglia accettarne la bonaria ironia, una nota positiva che mi spinge ad essere "bullish" è proprio quella che in questi giorni come, saprai sicuramente, sia salita la preoccupazione di Goldman Sachs che non vede di buon occhio i dati sulle prossime trimestrali oltre a tutti i vari dati su GDP e quant'altro.(Mi aspetto una risata sorniona)
    Tutto ciò per confermarti il buon lavoro che stai svolgendo e per farti un saluto, visto che me ne ritorno ai miei bilanci e ai miei indici.
    Ciao Luciano a presto
    Santander, 2010 30 09

    RispondiElimina
  2. Ciao Graziano, ricambio i saluti e ti ringrazio per il rapporto... chissà come si dice in spagnolo, francese o tedesco "teniamo stretta la poltrona fin che si può" in italiano suona perfetto... buon viaggio!

    RispondiElimina
  3. Egr. Dott. Giovannetti, seguo da tempo i video di Vloganza, e per questo desidero farLe i complimenti per la semplicità e la professionalità con la quale gli interlocutori affrontano e spiegano le loro argomentazioni. Apprezzo sempre in modo particolre il Dott. Piglia e a proposito sarei grato se potesse chiedere come ci dovremmo comportare, noi europei, nei confronti di un eventuale investimento in oro, poichè, se è vero che lo stesso ha ancora grossi margini di apprezzamento, abbiamo il rovescio della medaglia nella svalutazione del dollaro Usa. Qundi cosa fare?
    La ringrazio molto e rinnovando i complimenti, porgo distinti saluti. Pier Carlo Gozzi.

    RispondiElimina

Per commentare é necessario un indirizzo email "@gmail.com". Se non ce l'hai puoi farlo qui, oppure iscrivendoti al vlog. Altrimenti puoi usare una delle altre opzioni disponibili nel menù "Commenta come".